Saliscendi / LaVerità

Share

di Cesare Lanza per LaVerità

Amadeus a Sanremo

Si è proposto come nessun conduttore farebbe. «Signore e signori…», chi si esprime più così? Poi: enfasi, elogi ed entusiasmo verso tutto e tutti. Quanti baci avrà dato? Incalcolabile. Ancora: i fiori di Sanremo. Tutti (ingiustamente) li snobbano. Lui li esaltava. Ha ragione il suo amico Fiorello: non ha emozioni, non sa ciò che fa. Ma è piaciuto e ha «svoltato».

Annegret Kramp-Karrenbauer

È leader della Cdu tedesca da fine 2018 e considerata l’erede di Angela Markel, ma non si candiderà alle elezioni federali del prossimo anno e lascerà la guida del partito. Un inaspettato, ma forse inevitabile, passo indietro. Akk non è riuscita, in poco più di un anno alla guida del partito, a invertire la rotta che vede la Cdu/Csu attorno al 28%.

Ivan Juric

Calciatore prediletto da Gian Piero Gasperini. E, come allenatore, suo allievo e seguace. Contro ogni pronostico, ha compattato il Verona e, dopo aver battuto la Juve, la sta portando in Europa. Ora la domanda è: come è già successo a Gasperini, anche Juric è adatto solo alle squadre di seconda fascia, prive di assi capricciosi?

Maurizio Sarri

Inutile girarci intorno, la delusione dei tifosi e (forse) dei dirigenti è palpabile. Sarri è stato assunto affinché rendesse più spettacolare il gioco e riuscisse a vincere la Champions. Al momento, il gioco non è né divertente né spettacolare: nella lotta scudetto l’Inter è pari, la Lazio è vicina. Si mormora di un possibile ritorno di Allegri. Ma non ci saranno terremoti.

Achille Lauro

Molti fan, però Sanremo non ama avanguardie e innovazioni. E il voto lo ha castigato. Peccato, perché in una sequela di canzoni modeste lui qualche idea ce l’ha messa: ha rievocato San Francesco e nell’ultima serata addirittura si è vestito come la regina Elisabetta. Brillante, elegante: la canzone non era all’altezza. Ma Achille Lauro avrà un futuro.

Diletta Leotta

C’è chi le rimprovera perfino di non aver puntato, al Festival, sugli abiti audaci. E c’è chi contesta la retorica del suo monologo. Diletta, la star del calcio, ha smentito il legame con Daniele Scardina e ha provato a fare tutto: «Ballo, canto e recitazione». Impresa riuscita? Mah: il troppo come sempre stroppia.

Share
Share