WhatsApp su Android e Ios: da febbraio smetterà di funzionare sui telefonini più vecchi

Share

Dal 1 febbraio l’applicazione per chat non sarà più disponibile sui dispositivi con i sistemi operativi più obsoleti

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è whatsapp.jpg

Addio WhatsApp per milioni di telefonini datati. A partire da febbraio 2020 l’app di proprietà di Facebook smetterà di funzionare su dispositivi con sistemi operativi ormai obsoleti: in particolare, iPhone con iOS 8 e OS precedenti, e cellulari con Android 2.3.7 (Gingerbread, lanciato nel 2010) o precedenti. In caso di smartphone Apple dunque basta avere un modello dall’iPhone 6 in poi. Il servizio non è più supportato invece da Windows Phone già a partire dal 31 dicembre.
Una decisione difficile, dicono gli sviluppatori intervistati da The Independent, ma necessaria per favorire la funzionalità dell’applicazione. Non è la prima volta che il servizio di messaggistica esclude dal supporto i vecchi telefonini: “E’ la scelta giusta se vogliamo dare alle persone modi sempre migliori per rimanere in contatto con parenti, amici e con le persone che si amano”.

Chi si ritroverà con il servizio di messaggistica non funzionante potrà provare ad aggiornare il sistema operativo, pur consapevole che difficilmente i dispositivi datati riescono a supportare gli aggiornamenti e che spesso ne impediscono l’installazione. WhatsApp consiglia semplicemente di aggiornare il sistema operativo, quindi anche lo smartphone: “Per avere un’esperienza migliore, vi consigliamo di usare l’ultima versione di iOS disponibile sui vostri telefoni”, si legge nel blog ufficiale della chat verde.

Repubblica.it

Share
Share