Tinder attiverà un bottone di emergenza per i brutti incontri

Share

La nuova funzionalità partirà negli Usa per chiedere soccorsi. “Sarà come una guardia del corpo silenziosa, per quando non ci si sente al sicuro”

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è tinder.jpg

Tinder avrà un suo sistema di emergenza per chiedere aiuto. La nota piattaforma di incontri ha annunciato l’attivazione del pulsante per chiedere aiuto direttamente dall’app. Il servizio lanciato in collaborazione con Noonlight permetterà di chiamare i soccorsi, ma solo negli Usa e per il 911, così che se ci si trova in mala parata durante un rendez-vous sarà possibile “allertare i soccorsi in modo discreto e facile”, spiega la casa madre Match Group in una nota.

“Noonlight funziona come una guardia del corpo silenziosa quando non vi sentite al sicuro” – chiarisce la co-fondatrice Brittany LeComte – “che vi troviate da soli o nel mezzo del primo incontro. E’ la prima volta che una misura di sicurezza del genere viene adottata per proteggere gli iscritti a Tinder quando le loro interazioni passano dal virtuale al reale”.

Tinder, che offre il servizio di dating in 190 Paesi, crea l’occasione per un milione di appuntamenti “romantici” a settimana. E accade spesso che soprattutto le donne al primo incontro non si sentano del tutto al sicuro. Le segnalazioni più ricorrenti sono quelle relative al furto di identità, grazie al quale una persona si presenta al posto di un’altra.

Per questo Tinder ha annunciato anche l’imminente attivazione di un sistema basato sull’intelligenza artificiale che permetterà di verificare l’identità della persona rispetto alle foto utilizzate nel profilo.

Repubblica.it

Share
Share