Le ultimissime. Aeroporto di Olbia, voli sospesi per lavori: saranno 30 giorni di eventi

Share

Trenta giorni di musica, laboratori per adulti e bambini, mostre, esposizioni, eventi sportivi ed enogastronomici che si svolgeranno negli spazi attorno alla pista dell’aeroporto Costa Smeralda di Olbia. Presentato dalla Geasar il calendario di eventi in programma dal 3 febbraio al 13 marzo 2020 in programma nello scalo gallurese durante il periodo di sospensione delle attività per i lavori di allungamento e riqualificazione della pista che, dagli attuali 2.445 metri passerà ai 2.745. Le attività della manifestazione, per la quale è stato creato l’apposito marchio “Flight Club”, prevedono il ‘trasferimento’ in aeroporto degli 11 dinosauri a grandezza naturale del parco tematico “Bittirex” . In programma anche la mostra di Leonardo e il planetario installato nella hall check-in del terminal. Per quanto riguarda lo sport, oltre a numerose iniziative con gli storici partner Dinamo, Olbia Calcio, Pallavolo Olbia e TC Terranova, il primo marzo si terrà la prima manifestazione podistica in Sardegna all’interno di un aeroporto. Il 7 marzo è previsto un incontro con l’astronauta Paolo Nespoli. La manifestazione si chiuderà l’8 marzo con il concerto del jazzista di casa Paolo Fresu in duo con  il pianista Danilo Rea per una serata all’insegna della musica e della beneficenza.   

Sono sempre più numerosi i servizi che Confindustria Chieti Pescara mette a disposizione dei suoi associati. All’interno delle strutture dell’associazione imprenditoriale, è ora attivo lo sportello Garantiamonoi.it. Il progetto rientra nel protocollo siglato nei giorni scorsi da Confindustria e Confesercenti Abruzzo e consente alle due realtà di lavorare insieme per agevolare l’accesso al credito delle imprese aderenti alle associazioni. Con l’accordo, Confindustria Chieti Pescara è entrata ufficialmente nella compagine azionaria di Garantiamonoi.it Srl, la società costituita da Confesercenti e dal suo centro di assistenza tecnica specializzata proprio nell’accesso al credito. Attraverso un percorso guidato e facilitato, la società si occupa di prendere in carico un’azienda e, dopo aver elaborato attraverso moderni sistemi informativi un check up completo, la accompagna nella banca di riferimento insieme al confidi più adatto alle specifiche esigenze, elaborando la possibilità di attingere a incentivi e agevolazioni. Per tutte le informazioni, basta rivolgersi a Confindustria Chieti Pescara, chiamando il numero 085432551. “La firma di questo accordo – afferma il presidente di Confindustria Chieti Pescara, Silvano Pagliuca – e l’attivazione dello sportello Garantiamonoi.it, rappresentano un altro strumento per la nostra associazione con cui sostenere le imprese in maniera concreta e operativa. È un’opportunità per il mondo delle aziende a tutto tondo: per le start up, affinché possano avere davanti un ventaglio di occasioni per tramutare il loro progetto in un business plan poggiato su solide fondamenta, e per le aziende già consolidate, per rafforzare le garanzie di fronte alle banche di riferimento”. “Quello dell’accesso al credito delle aziende è un tema strettamente intersecato allo sviluppo a 360 gradi di un territorio – aggiunge il direttore generale Luigi Di Giosaffatte – e dare alle imprese gli strumenti per essere credibili di fronte alle banche o per cogliere le opportunità derivanti dai programmi di agevolazione sul piano regionale, nazionale e comunitario, significa stimolare gli investimenti. L’accordo con Confesercenti e Garantiamonoi.it si pone proprio in questa direzione”. A firmare l’intesa, il presidente Pagliuca, affiancato dal direttore Di Giosaffatte e dal dirigente Ivano Calabrese, il presidente regionale di Confesercenti Daniele Erasmi con il direttore regionale Lido Legnini, e Piero Giampietro, amministratore delegato di Garantiamonoi.it Srl.  

Carrefour Italia ha dato il via al cambio insegna di 27 punti vendita, ex Auchan, localizzati nella città di Milano e provincia e altre aree della regione lombarda, acquisiti da Conad lo scorso dicembre. Dei nuovi negozi a insegna Carrefour, 22 sono localizzati a Milano e provincia, due nelle città di Sondrio, gli altri a Pero, Mantova e Baranzate. I nuovi negozi, con una superficie compresa tra 150 e 600 metri quadrati, informa una nota, saranno a insegna sia Carrefour Express – negozi di prossimità in grado di soddisfare le esigenze di spesa giornaliera – che Carrefour Market – ideali per rispondere ad una spesa frequente, da quotidiana a settimanale.
 Il cambio insegna dei punti vendita rientra nella strategia di Carrefour Italia annunciata in occasione del Piano di Trasformazione quadriennale 2019-2022 che si pone l’obiettivo di rispondere al cambiamento delle abitudini dei consumatori, focalizzando la propria offerta sullo sviluppo dei punti vendita di prossimità con superfici di medie e piccole dimensioni e su un maggior livello di servizio e di selezione di prodotti.
Tra i servizi offerti in molti dei nuovi negozi, già attive iniziative commerciali dedicate a categorie di consumatori come gli studenti e gli over 60.  

Sei iniziative per le startup e la crescita economica e finanziaria delle famiglie e delle imprese del territorio, fra cui la missione in Marocco; dodici eventi culturali, fra i quali uno speciale premio, Efebo d’Oro, che dopo 41 anni torna nella Valle dei Templi, che ne ospitò la prima edizione; cinque progetti per il supporto ai giovani, alle donne, al lavoro, all’ambiente e allo sport; nuovo logo e benefici speciali riservati ai soci. Sono dedicati alla Sicilia i festeggiamenti nel 2020 per i primi 100 anni di attività che la Banca popolare Sant’Angelo ha svolto a servizio delle comunità locali. Il programma ‘Diamo vita al futuro, da 100 anni’ sarà presentato martedì, 28 gennaio, alle 10:30, a Palermo nella Sala del Consiglio di palazzo Petyx, dal presidente Antonio Coppola e dall’ad Ines Curella. Saranno presenti i sindaci di Palermo, Leoluca Orlando, e di Licata, Giuseppe Galanti; il delegato all’Internazionalizzazione di Sicindustria, Nino Salerno, e il dirigente generale del Dipartimento regionale Agricoltura, Dario Cartabellotta; la presidente del Centro di ricerca per la narrativa e il cinema, Egle Palazzolo, e il presidente del Telimar, Marcello Giliberti.

Il Pecorino Toscano DOP continua a investire sui giovani e sulla qualità del marchio DOP con una nuova iniziativa promossa dall’Unione regionale cuochi toscani, Urct. Lunedì 27 gennaio il Consorzio tutela Pecorino Toscano DOP sarà fra i prodotti DOP e IGP toscani al centro della finale dell’edizione 2019 del concorso “Miglior Allievo della Toscana” che ha coinvolto gli studenti di 17 istituti alberghieri di tutta la regione. L’appuntamento si svolgerà nel corso della mattina all’Istituto “A. Saffi” di Firenze e vedrà protagonisti i ragazzi che hanno vinto le selezioni provinciali nei mesi scorsi. Il vincitore sarà, poi, preparato dal Team di Alta Cucina della Toscana in vista della competizione nei Campionati della Cucina Italiana previsti il 15 febbraio a Rimini.   La selezione del Miglior Allievo della Toscana. Gli studenti in gara nella finale del concorso “Miglior Allievo della Toscana” – nato da una riorganizzazione della selezione “Miglior Commis di Cucina” promossa finora dall’Unione regionale cuochi toscani e coordinato dallo chef e docente Shady Hasbun – saranno chiamati a realizzare un piatto partendo dai prodotti messi a disposizione dai Consorzi di tutela che hanno aderito all’iniziativa accanto ad altri partner: Pecorino Toscano DOP, Finocchiona IGP, Prosciutto Toscano DOP, Olio Toscano IGP e Vitellone Bianco dell’Appennino Centrale. A giudicare i piatti in gara sarà la giuria composta da Filippo Saporito, chef stellato; Antonio Morelli, presidente dell’Associazione Cuochi Massa Carrara; Luca Lischi in rappresentanza della Regione Toscana; Daniela Mugnai per Vetrina Toscana; Marco Gemelli, giornalista, e Francesca Lascialfari, dirigente scolastico dell’Istituto “A. Saffi” di Firenze. Alla selezione finale sarà presente il presidente regionale di Urct, Roberto Lodovichi, senza far parte della giuria, ed è atteso anche il saluto del presidente del Consiglio Regionale della Toscana, Eugenio Giani e della vicepresidente, Lucia De Robertis. “Il Consorzio tutela Pecorino Toscano DOP – afferma il direttore, Andrea Righini – crede e investe nei giovani per favorire una formazione consapevole dei consumi e dei prodotti a marchio DOP e IGP. L’iniziativa promossa dall’Unione regionale cuochi toscani va in questa direzione, puntando sui futuri chef, e siamo lieti di sostenerla con un duplice obiettivo: rafforzare la bella collaborazione che ci unisce all’Urct con numerose attività e potenziare la nostra presenza fra i giovani accanto ad altri progetti che portiamo avanti su tutto il territorio toscano”.  

Share
Share