Influenza, i medici di base: “Quest’anno vaccinazioni in aumento del 15-20%”

Share

A chiedere la protezione vaccinale per loro sono soprattutto mamme con lavori precari e partite Iva che non possono permettersi di perdere giorni lavorativi”

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è vaccini.jpg

Rispetto agli anni precedenti molti più italiani hanno scelto di vaccinarsi contro l’influenza.
A confermarlo è Silvestro Scotti, segretario nazionale della Federazione italiana medici di medicina generale, che stima per quest’anno un “aumento del 15-20% e non solo nelle categorie a rischio di complicazioni come anziani o malati cronici“.

“Quest’anno – aggiunge Scotti – sono aumentate le vaccinazioni fatte da noi medici di medicina generale in ambulatorio, oltre alle richieste di informazioni da parte dei cittadini. Nel mio, come in altri studi, abbiamo rilevato una crescita del 15-20% e non solo nelle categorie a rischio di complicazioni, come anziani o malati cronici”.

Sono tanti infatti coloro che hanno acquistato in farmacia e pagato di tasca propria il vaccino per farselo fare dal medico di famiglia. “Ho visto tanti adulti – conclude Scotti -, lavoratori e, nel mio studio, anche giovani dai 6 ai 14 anni. A chiedere la protezione vaccinale per loro sono soprattutto mamme con lavori precari e partite Iva che non possono permettersi di perdere giorni lavorativi”.

Tgcom24

Share
Share