Cina, l’economia del Dragone cresce più lentamente: nel 2019 Pil al 6,1%, ma è il dato peggiore dal 1990

Share

Lʼindebolimento della domanda interna e le tensioni commerciali con gli Usa spingono al ribasso la crescita. Nel 2018 era stato del 6,6%

L’economia del Dragone ha rallentato nel 2019 come mai prima negli ultimi 30 anni, spinta al ribasso dall’indebolimento della domanda interna e dalle tensioni commerciali con gli Usa. Lo mostrano i dati dell’Istituto di statistica cinese. L’anno scorso la seconda economia più grande al mondo è infatti cresciuta del 6,1%, la sua peggiore performance dal 1990. Nel 2018 il Prodotto interno lordo della Cina aveva toccato il 6,6%

Il dato corrisponde alle attese degli analisti e rientra nell’obiettivo ufficiale di Pechino che era stato prudente e aveva previsto una crescita tra 6,0-6,5%. Il commissario dell’Istituto nazionale di statistica Ning Jizhe ha dichiarato che l’economia cinese ha generalmente sostenuto un ritmo stabile di crescita nel 2019. “Dobbiamo anche essere consapevoli che la crescita economica e commerciale globale sta rallentando“, ha detto in conferenza stampa.

Tgcom24


Share
Share