Roma, lo stop del diesel non ferma lo smog. Ma si reitera comunque

Share

(di Tiziano Rapanà) Le cosa a Roma non vanno per niente bene. La qualità dell’aria continua a peggiorare, nonostante la decisione della giunta Raggi di bloccare per 4 giorni (martedì, mercoledì, giovedì e pure oggi) la circolazione nella “Fascia verde” di tutte le auto inquinanti. Non vengono risparmiati gli autoveicoli diesel, anche loro devono stare fermi in garage. E non importa se si tratta dell’Euro 4, Euro 5, o addirittura della nuovissima categoria Euro 6, tutti i possessori di questo tipo di autovetture devono patire grossi disagi. Poi se i vigili solerti camminano per le strade romane con macchine a gasolio, pazienza: evidentemente loro possono e tutti gli altri no. Comunque la drastica decisione della giunta non ha migliorato le cose. E a farci dono di questa scottante verità è l’Arpa Lazio, che ha monitorato la situazione dell’inquinamento in città. Ieri sono stati superati i limiti di Pm10 previsti dalla legge (50 microgrammi per metro cubo) in 11 centraline sulle 13 che monitorano la qualità dell’aria nella Capitale. Per il decimo giorno Roma si trova a sforare i livelli di concentrazione delle polveri sottili, con un’amara sorpresa: ieri è stato battuto un record negativo per quanto riguarda il livello di inquinamento dell’aria. Secondo Arpa, i livelli massimi di Pm10 sono stati superati nelle centraline delle zone Preneste, Francia, Magna Grecia, Cinecittà, Villa Ada, Fermi, Bufalotta, Cipro, Tiburtina, Arenula e Malagrotta.  Nonostante le pessime notizi, la giunta Raggi continua a creare disagi a milioni di romani e in questo preciso momento, mentre vi scrivo, è in vigore nuovamente il – forse inutile, visti i risultati – divieto di circolazione dei veicoli a gasolio. Tuttavia è bene ricordare che questo divieto non vale per tutti e, scusate la ripetizione ma repetita iuvant, i vigili urbani si muovono con le auto diesel. La cosa più che paradossale appare ingiusta, perché tocca proprio ai vigili far rispettare il blocco delle auto. Pertanto qualora un automobilista decida di infischiarsene del divieto e scelga di muoversi con una macchina a gasolio, rischierebbe di beccarsi la multa da un vigile che gira con la macchina a gasolio. Purtroppo il blocco delle auto non avrà fine stasera, alle 20 e 30: come ben sapete, riprenderà domenica con la giornata della “Domenica Ecologica”, programmata da tempo, che porterà allo stop totale della circolazione per tutti i veicoli a motore nella “Fascia verde” (dalle ore 7.30 alle 12.30 e dalle 16.30 fino alle 20.30). Domenica, seguite il mio consiglio, non uscite di casa: leggetevi un bel libro, guardatevi un bel film in tv o al massimo prendete un caffè al bar all’angolo. Se poi avete una grande voglia di uscire potete sempre spostarvi in bus, sperando che non prenda fuoco.

tiziano.rp@gmail.com

Share
Share