In Abruzzo anticipati i saldi al 4 gennaio

Share

In Abruzzo i saldi invernali cominceranno con un giorno d’anticipo, il 4 gennaio prossimo e dureranno massimo 60 giorni. L’ha annunciato l’assessore con delega allo Sviluppo economico, Daniele D’Amario. La determinazione dirigenziale è  già stata pubblicata sul sito web della Regione, dopo un incontro, stamane in videoconferenza, cui hanno partecipato le organizzazioni di categoria dei commercianti più rappresentative: Confesercenti, Confcommercio, Federdistribuzione e le Associazioni dei Consumatori e Utenti quali Codacons, U.Di.Con e MDC. “È emersa l’esigenza di modificare la data di inizio dei saldi invernali 2021, precedentemente stabilita al 5 gennaio 2021″, ha spiegato l’assessore D’Amario, “in considerazione del fatto che il dpcm del 18 dicembre scorso ha stabilito che l’intero territorio nazionale tornerà in zona rossa, il 5 e 6 gennaio prossimi. Vista la situazione di difficoltà in cui verte il mondo del commercio, è apparso necessario individuare tutte le azioni che possano offrire maggiore competitività al settore. Si è deciso di anticipare di un giorno l’avvio dei saldi poiché la data del 4 gennaio riveste un ruolo strategico per gli acquisti finalizzati alla festività dell’Epifania”.
 L’esercente che intenda effettuare la vendita di fine stagione – ricorda la Regione – è tenuto a darne comunicazione al Suap del Comune competente, almeno due giorni prima della data in cui deve avere inizio.