Meteo, nel fine settimana torna la pioggia

Share

 Il prossimo fine settimana si annuncia dal punto di vista meteorologico caratterizzato da annuvolamenti e piogge, specie nelle regioni del centro-sud. Secondo le previsioni del tempo in Italia fornite dal Servizio Meteorologico dell’Aeronautica militare, venerdì al Nord nuvolosità diffusa con deboli piogge su Liguria di levante ed Emilia Romagna, possibili pioviggini ed un po’ di neve sul Triveneto al mattino, in terminazione mattutina su quest’ultimo e nel primo pomeriggio sulla altre zone; annuvolamenti irregolare sull’arco alpino, cielo sereno altrove, in estensione pomeridiana a tutto il settentrione. Al Centro e Sardegna iniziali locali aperture sul versante orientale sull’isola in successivo peggioramento, molte nubi sul resto dell’isola con precipitazioni, anche a carattere di rovescio, in arrivo dal tarda mattinata, in graduale ma decisa attenuazione tardo pomeridiana; cielo molto nuvoloso o coperto sul settore peninsulare con piogge e rovesci, decisamente deboli sulla Toscana, più intensi sul versante adriatico, con possibilità di qualche fiocco di neve sui rilievi appenninici maggiori; schiarite dalla serata su Sardegna occidentale e Toscana.  Al Sud e Sicilia nubi sparse al primo mattino in rapido aumento con fenomeni che si presenteranno durante le ore centrali sulle coste tirreniche, per poi estendersi ed intensificarsi su tutte le regioni peninsulari e sulla Sicilia orientale con associati anche rovesci e temporali che interesseranno principalmente e massicciamente la Calabria ionica dalla serata. Così saranno le temperature: minime in flessione su appennino tosco-emiliano, centrale, Puglia, Sardegna orientale, Sicilia centro-meridionale, più sensibile su aree alpine, in aumento su pianura padano-veneta, senza variazioni di rilievo altrove; massime stazionarie su pianura padana centro-orientale e settore ionico, in diminuzione sul restante territorio, più marcata su arco alpino e dorsale appenninica. Venti moderati di grecale al Centro con decisi rinforzi lungo costa e sulle aree appenniniche; moderati di maestrale sulle due isole maggiori con decisi rinforzi lungo costa; moderati di tramontana con locali rinforzi sulla Liguria; deboli dai quadranti orientali sul restante Sud in intensificazione dal pomeriggio; deboli variabili al Nord. Mari molto agitati mare e canale di Sardegna; da molto mossi ad agitati Tirreno settentrionale, occidentale e stretto di Sicilia; molto mossi restante Tirreno ed Adriatico centro-settentrionale; da mossi a molto mossi mar Ligure e basso Adriatico; da poco mosso a mosso lo Jonio.