Partita la settimana della cultura d’impresa

Share

“Vogliamo riportare l’attenzione sul ruolo dell’impresa e dell’imprenditore, creatori di ricchezza e benessere, per raccontarne l’impegno costante sul territorio e rendere evidenti le interazioni virtuose con la comunità. Siamo chiamati a essere creatori di occupazione, innovazione, crescita, con uno sviluppo molto responsabile”. Lo ha affermato il presidente di Confindustria, Carlo Bonomi, nella foto, intervenendo alla presentazione della XIX edizione della Settimana della cultura d’impresa, promossa insieme ad Assolombarda. Il tema è ‘Capitale Italia: la cultura imprenditoriale per la rinascita del paese’.
“La sostenibilità come opportunità di sviluppo e fattore di competitività del Paese riguarda tutti gli ambiti della società – ha ricordato Bonomi – con le imprese in prima linea. Questo significa il richiamo alla corresponsabilità che facciamo a tutti gli attori sociali. Da questo passa il coraggio del futuro, il futuro che ci attende è già qui, un futuro di efficienza e democrazia. Siamo nelle condizoni di non dover sacrificare nessuno dei due termini”.
“Siamo consapevoli – conclude – che il sistema di impresa è organizzato in una struttura di rappresentanza socialmente responsabile, è il luogo dove due termini devono trovare una dinamica composizione non una chiusura per le esigenze corporative di lavoratori e imprenditori. L’impresa deve essere snodo principale di una società industriale aperta e disponibile a un disegno di composizione economica e di sviluppo sociale”.