Key Value: designato Alessandro Petrillo in qualità di ceo

Share

Il manager gode di oltre 18 anni di esperienza nel management consulting nel comparto della consulenza globale e in aziende del settore dei financial services

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è Alessandro-Petrillo.jpg

Key Value, società di servizi nata nel 2001 come partner tecnico e commerciale di operatori del settore e divenuta oggi, partner ideale per operatori, costruttori, investitori e proprietari immobiliari che hanno la necessità e la volontà di ingegnerizzare i processi, ottimizzandone i costi e l’efficacia, ha attualmente comunicato la nomina del manager Alessandro Petrillo come amministratore delegato. Classe ’78, Petrillo gode di oltre 18 anni di esperienza nel management consulting, acquisita sia in importanti realtà di consulenza globale che in aziende del settore dei financial services.

Negli ultimi tempi ha ritirato differenti riconoscimenti tra cui il Green Globe Banking nel 014, il premio Lean in Finance nel 2016 e il premio “Innovation Leader” nel 2017 conferito dalla Lean Entreprise Machine.

Oggi Key Value rappresenta l’unica realtà sul territorio in grado di fornire un servizio a 360° ai propri clienti, integrando sinergicamente competenze tecniche, gestionali e commerciali. Digital integrator italiano e indipendente, favorisce la trasformazione digitale delle aziende clienti.

Alessandro Petrillo, CEO di Key Value ha dichiarato:

“La sfida che ci poniamo in Key Value è quella di supportare le aziende in un percorso di evoluzione culturale orientato alla semplificazione dei modelli organizzativi e operativi, fondamentali oggi per la piena soddisfazione dei clienti e dei dipendenti. Per questo motivo, affianchiamo il Top Management nella definizione delle migliori strategie per affrontare le importanti sfide che la digital transformation ha posto ad ogni settore. Riteniamo infatti che l’aspetto tecnologico, grande acceleratore delle performance, debba essere però inserito in un contesto organizzativo che ne favorisca il funzionamento. – ha proseguito Alessandro Petrillo – Per questo motivo crediamo fondamentale supportare le aziende in una roadmap che bilanci 4 elementi: modello organizzativo, processi, risorse e competenze, piattaforme tecnologiche secondo un modello che chiamiamo KV Balances Transformation Roadmap”.