Lazio, aumentano gli incidenti stradali

Share

In tutta la regione Lazio nel corso del 2019 si sono verificati 18.910 incidenti stradali, con un aumento rispetto al 2018 del 1,6%; hanno perso la vita a causa di incidenti stradali 295 persone, con una riduzione del 12,7% rispetto all’anno precedente; mentre il numero dei feriti  è di 26.042, in aumento del 2% rispetto al 2018.
Questi i dati del focus compiuto dall’Istat sugli incidenti stradali avvenuti nel Lazio nel 2019.  I dati regionali riferiti alle vittime sono in linea con la tendenza nazionale dove, infatti,  i morti sono diminuiti di 161 unità.
Roma è la provincia del Lazio in testa alle classifiche per incidenti e vittime, anche se rispetto al 2018 non ci sono state grandi variazioni: oltre 15mila incidenti, con un calo dei morti passati dai 215 del 2018 ai 193 del 2019.
Segue Latina con 1.433 incidenti, 2.225 feriti e 38 morti, erano 51 nel 2018; a Frosinone si sono avuti 1.000 incidenti con 1.656 feriti e 32 morti, erano 39 nell’anno precedente; a Viterbo 732 incidenti con 1.128 feriti e 20 morti, erano 19 nel 2018; infine la provincia di Rieti con 344 incidenti, 509 feriti e 12 morti, erano 14 nel 2018. Il Focus dell’Istat ha evidenziato che è quindi diminuito nel Lazio l’indice di mortalità  tra il 2018 e il 2019 passando da 1,8 a 1,6 decessi ogni 100 incidenti, come è diminuito anche l’indice di gravità degli incidenti, da 1,3 a 1,1 deceduti ogni 100 deceduti e feriti; è risultato in lieve aumento, invece, l’indice di lesività passato da 137,1 a 137,7 feriti ogni 100 incidenti.
L’incidentalità stradale, rileva l’Istat, è più alta nei capoluoghi, nel litorale e nelle province di Roma e Frosinone e Latina dove si concentrano i comuni in cui sono verificati più di 1,9 incidenti ogni 1.000 abitanti. L’indice di mortalità ha raggiunto i valori più critici, oltre 9,9 morti ogni incidente stradale, nelle province di Frosinone e Latina.  Gli indici di lesività e di gravità hanno i valori più elevati, rispettivamente oltre 161,6 feriti ogni incidente stradale e più di 6 morti ogni 100 persone morte o ferite in incidenti stradali,  nei comuni situati prevalentemente nelle province di Frosinone, Latina e Viterbo.
 Nel 2019 il costo dell’incidentalità con danni alle persone è stimato per il Lazio in più di 1.750 milioni di euro, 298,2 euro pro capite) per il Lazio, per l’intero territorio nazionale la stima è di quasi 17 miliardi di euro, 279,5 euro pro capite.  La regione incide per il 10,4% sul totale nazionale.
Prendendo in esame gli ultimi 9 anni ai fini del rispetto dei programmi d’azione europei per la sicurezza stradale nel Lazio fra il 2010 e il 2019 gli incidenti sono diminuiti del 32,0% e i feriti del 33,1%. L’indice di mortalità sul territorio regionale è rimasto invariato, 1,6 deceduti ogni 100 incidenti.
Negli ultimi nove anni l’incidenza di pedoni deceduti è sensibilmente aumentata nel Lazio passando dal 16,8% al 21,4%, mentre nel resto del Paese è passato dal 15,1% a 16,8%.