In Calabria arrivano le “Notti sicure”

Share

 Al via, da venerdì 24 luglio, l’iniziativa “Notti sicure”, il servizio di trasporto notturno su treni e bus dalle ore 22 alle ore 5,30 lungo le coste calabresi per consentire ai giovani di raggiungere in sicurezza i luoghi del divertimento. L’iniziativa, promossa dalla Regione Calabria con la collaborazione di Trenitalia, è stata presentata in una conferenza stampa dal presidente della Giunta, Jole Santelli.  Da Melito Porto Salvo a Soverato, da Isola Capo Rizzuto a Catanzaro, da Roseto Capo Spulico a Schiavonea sulla costa jonica, dove si utilizzeranno i bus per lavori in corso sulla linea ferroviaria, e in orario parallelo anche con la direttrice tirrenica, ad Amantea a Praia a Mare, da Pizzo-Vibo a Nicotera, da Gioia Tauro a Reggio Calabria: sono queste alcune delle 70 stazioni che “Notti sicure” coinvolgerà per tutta la stagione estiva, toccando 80 località turistiche marine della Calabria. “Con questa iniziativa – ha spiegato Santelli – consentiamo ai giovani una sana e coinvolgente allegria per raggiungere discoteche, dancing, lidi, piazze e borghi delle mete balneari calabresi. Il nostro obiettivo è quello di garantire la sicurezza dei giovani ma anche la tranquillità delle loro famiglie. Siamo in un’età nella quale ormai abbiamo alle nostre spalle la movida, ma siamo anche abbastanza vecchi da poter ricordare quanto a volte si può essere stati miracolati. Incrociamo la felicità di ragazze e ragazzi con l’assenza di patema per i loro genitori. Da qui – ha rilevato il presidente della Regione Calabria – questa iniziativa, che di fatto configura anche una sorta di ‘metropolitana del mare’ che accompagna i ragazzi ma agevoli anche interscambi tra una zona all’altra della Calabria”. Il finanziamento del progetto rientra, per la parte ferroviaria, nella convenzione già in atto tra Regione Calabria e Trenitalia, per la parte dedicata ai bus è assicurato con fonbdi regionali pari a 100mila euro. “Auguro un’estate easy e spensierata ai giovani della nostra regione”, ha poi aggiunto Santelli spiegando che “il mio impegno è quello di garantire servizi e sicurezza fortificando quelle vite virtuose che con le loro belle menti devono costruire la nuova Calabria del sorriso e del cambiamento”. Alla conferenza stampa della Santelli hanno partecipato anche il vicepresidente della Giunta regionale, Nino Spirlì, e gli assessori regionali ai Trasporti, Domenica Catalfamo, e al Turismo e allo Sviluppo economico, Fausto Orsomarso: sono inoltre intervenuti il direttore regionale Calabria di Trenitalia, Domenico Scida, presenti anche numerosi sindaci, rappresentanti delle aziende di trasporto pubblico locale. Per l’assessore Catalfamo “Notti sicure” rappresenta “un’altra bella iniziativa che stiamo mettendo in campo insieme a tutta la Giunta. In questo caso e lo dico anche da mamma, stiamo al fianco dei ragazzi, riducendo i rischi in cui possono incorrere sulle strade di notte e crediamo che anche questo possa rappresentare un cambio di passo nella nostra regione”. “Penso che la Calabria avesse proprio bisogno di una ‘mamma’ come Jole Santelli – ha detto a sua volta il vicepresidente Nino Spirlì – Tutti abbiamo visto come ha gestito l’emergenza Covid e anche i numeri le danno ragione. Ora però è il momento di non abbassare l’attenzione e credo che se tutti noi faremo ancora un altro sforzo passeremo una Santa estate di cui porteremo un buon ricordo”. Infine, l’assessore Orsomarso ha lanciato un appello sindaci ad emettere ordinanze per consentire l’apertura dei locali, sempre in sicurezza, almeno fino alle quattro del mattino: “E’ un modo – ha evidenziato Orsomarso – di dare fiducia a questo mondo dell’impresa del divertimento notturno, fermo restando che la Regione porrà grande attenzione sull’effettivo rispetto delle regole”.