Grande successo per il villaggio di Natale di Caramanico Terme

Share

(di Tiziano Rapanà) A volte l’istinto suggerisce cosa sia giusto fare. L’altra sera ero in casa ad attendere trepidante il match Inter-Barcellona. Mi aspettavo il meglio per la mia Inter: la squadra avversaria aveva rinunciato al suo gioiello più importante, Messi, e dunque era lecito immaginare una vittoria per i nerazzurri. Ero in fibrillazione: vinciamo, pensai. Ahimè, l’entusiasmo per la partita durò poco: al terzo minuto, mi addormentai sul divano. Il risveglio avvenne giusto al tempo del commento post-partita. Avevamo perso: 2 a 1 per loro. In quel momento, non pensai al risultato ma al mio comportamento insolito: possibile che un tifosissimo come me si possa addormentare nel bel mezzo del match? A quanto pare sì. Evidentemente l’istinto, il sesto senso, oppure l’inconscio chiamatelo come vi pare, mi ha suggerito ch’era meglio dormire anziché sprecare energia a guardare quella partita. Non aveva senso diventare testimoni oculari di un insuccesso. Meglio spendere le proprie energie a raccontare le storie di successo. Sabato scorso c’è stato l’inaugurazione del villaggio di Natale a Caramanico Terme, una bella località situata nel cuore della Val Pescara. L’evento, figlio dell’ingegno della Pro Loco cittadina in collaborazione con il Comune di Caramanico Terme e con il contributo di tutte le attività commerciali del territorio, è stato un gran successo. Oltre 5000 famiglie hanno passeggiato per le vie di Caramanico e hanno goduto dell’atmosfera natalizia offerta dal villaggio. Potete farlo anche voi, ogni fine settimana (e nei giorni festivi, 25 dicembre escluso) fino al 6 gennaio. Le cose da fare sono tante. per voi e i vostri cari: i vostri figli o nipoti potranno divertirsi e ballare con gli elfi, fare una foto ricordo con Babbo Natale. E ancora: potrete giocare a tombola, fare un giro in carrozza, gustare prodotti tipici, regalare un oggettino realizzato a mano. Il villaggio, che aprirà le danze alle ore 16:00, sarà composto da un Abete di Natale addobbato e illuminato, mercatini con artigiani del posto e prodotti tipici. Al centro della scena, la mitica casa di Babbo Natale dove poterlo incontrare, inviare la lista dei desideri, et cetera. Dopo aver salutato Babbo Natale, non scordate di fare una capatina alla Casa degli Elfi. Nel villaggio ci saranno anche le giostre per i vostri bambini, la carrozza natalizia a cavallo, il trenino, le luminarie e tanti spettacoli e musica itineranti che renderanno indimenticabile il percorso che ricrea la mitologia fiabesca del Natale. Purtroppo non sono ancora riuscito a farci una capatina, ma Maria Pastore mi ha dato delle informazioni interessanti sui due primi giorni dell’evento. Le 5000 famiglie che, il 7 e l’8 dicembre, hanno affollato il villaggio sono rimaste impressionate dalla scenografia che ha ricreato perfettamente l’immaginario natalizio. Le casette degli elfi hanno destato la maggiore curiosità dei visitatori. Potete approfittare di questo weekend per andare a Caramanico e provare, oltre alle attrazione già descritte, anche il trenino e la carrozza a cavallo. Per evitare sgradite sorprese, riguardo il pernottamento, prenotate agli alberghi convenzionati con l’evento. Sul sito del Comune di Caramanico, trovate l’elenco completo degli hotel convenzionati.

tiziano.rp@gmail.com

Share
Share