Intesa Sanpaolo, prima banca straniera in Cina nel wealth management

Share

Intesa Sanpaolo (nella foto, l’a. d. Carlo Messina) è la prima banca straniera a svolgere attività di Wealth Management in Cina attraverso una propria società, Yi Tsai (‘Talento Italiano’), appartenente al perimetro della Divisione International Subsidiary Banks. La società, che ha ottenuto le relative autorizzazioni, è stata costituita nel 2016 e può ora dare avvio a una piena operatività, conclusa la fase pilota svolta nell’area della Città di Qingdao, Pilot Zone per lo sviluppo delle attività di Wealth Management in Cina. Intesa Sanpaolo ha firmato nel marzo scorso un Memorandum of Understanding con la Municipalità di Qingdao per lo sviluppo della suddetta Pilot Zone, alla presenza del Presidente Xi Jinping e del premier italiano Giuseppe Conte. L’avvio operativo della società, con il taglio del nastro previsto nella notte italiana (il 12 mattina in Cina) costituisce la prima attuazione concreta di tale collaborazione. La società è interamente controllata da Intesa Sanpaolo e rappresenta il cuore della strategia per l’offerta di prodotti finanziari alla clientela di alto profilo della Repubblica Popolare Cinese, per cui se ne prevede una graduale espansione nelle altre Province. Yi Tsai distribuirà Public Funds e Privately Distributed Funds. L’attività di distribuzione sarà affidata alla rete di Financial Advisor. 

Share
Share