Saliscendi / LaVerità

Share

di Cesare Lanza per LaVerità

Gonzalo Higuain

Doveva essere ceduto, nel bouquet di campioni della Juventus non era considerato in primo piano. Perfino Maurizio Sarri appariva dubbioso. Invece Higuain ha recuperato: come Dybala. Orgogliosamente. Ora tutti e due sono i risolutori delle partite in cui la Juve sembra in difficoltà e da l’impressione di non farcela. Contro l’Atalanta hanno segnato tre gol e ribaltato il risultato.

Walter Mazzarri

Per la crisi del Toro i tifosi hanno individuato il responsabile: l’allenatore. Mazzarri è un personaggio controverso: in carriera ha ottenuto buoni risultati e scoraggianti sconfitte. Per di più è antipatico perché tende a cercare scuse e a dare la responsabilità agli altri. È intelligente, poco astuto, rigido e non flessibile con i giocatori. Esonerarlo? Scelta non facile.

Antonio Conte

L’allenatore non trascura il minimo particolare: addirittura L’Equipe ha scritto che Conte dice ai giocatori perfino come fare sesso: «I rapporti non devono durare a lungo, con il minor sforzo. Meglio con la propria moglie, così non si è costretti a prestazioni eccezionali». In campo la squadra è in forma splendida, gioca meglio della Juve e continua a tallonarla.

Romano Prodi

Lo ha fulminato Giorgia Meloni che ha scritto ironicamente sul suo profilo Twitter: «Prodi dice che non c’entra niente con le sardine. Gli crediamo. D’altronde lui dice sempre la verità. Come quando ha promesso che con l’euro saremmo stati più ricchi. È andata così, no?». Poco prima Prodi aveva smentito con una nota di essere lui il promotore del nuovo movimento di piazza.

Sabrina Ferilli

In Tu sì que vales per lei un nuovo momento horror: come sempre ne è uscita spaventata. La sua sedia ha cominciato a oscillare senza che la toccasse. Poi, voci di ragazze spettrali. E lei ha reagito con istinto popolaresco: «Abbiamo già dato la settimana scorsa con quella cazzo di casetta, non mettetemi in mezzo con cose paurose». Ascolti alle stelle!

Allan Loureiro

Da Los Angeles, il presidente Aurelio De Laurentiis ha ribadito la sua linea dura, inflessibile verso la squadra (i giocatori si erano ribellati dopo la partita con il Salisburgo). Subito multe salatissime, poi istanze giudiziarie. Ai giocatori verrà trattenuto il 25% dello stipendio, ad Allan, il più polemico con il vicepresidente Edo.il 50%: 200.000 euro.

Share
Share