Terroni caput mundi / Belen-Giulia De Lellis come Clay-Foreman

Share

Le due dive continuano a litigare sui social. E non solo per Iannone

SERENA AUTIERI E FLAVIO INSINNA ALLA SCOPERTA DI CANTANTI BABY

(di Cesare Lanza per Il Quotidiano del Sud) Su Rai Uno è tornata la serata benefica Prodigi. La musica è vita con Flavio Insinna e Serena Autieri (Napoli, 4 aprile 1976). Ed ecco cosa ha scritto l’Ansa: «Dalle periferie del mondo a quelle di casa nostra, seguendo un percorso che parla di sogni e riscatto, , passione per l’arte e solidarietà: torna per il quarto anno “Prodigi. La musica è vita”, il programma di Rai1, in collaborazione con Unicef ed EndemolShine Italy. […] Alla conduzione Flavio Insinna con Serena Autieri e la “mascotte” Giulia Golia, chel’anno scorso aveva partecipato al programma come cantante, pronti ad accompagnare il pubblico alla scoperta dei 9 giovanissimi, incredibili talenti (i prodigi, appunto) di questae dizione: iballerini Davide, Eleonora e Rachele, i cantanti Laura, Manuel e Mattia Francesco, i musicisti Emanuele, Filippo e Matteo, tutti dagli 8 ai 15anni, si esibiranno al cospetto della giuria composta da Arisa (per il canto), Rossella Brescia e Luciano Cannito (per la danza), Peppe Vessicchio (per la musica, Maestro è anche direttore artistico) e, nel ruolo di segretario speciale, Nino Frassica. Sul palco di Rai 1 si esibiranno alcuni bambini di Gambia, Panama e Sierra Leone e verrà dato spazio alle testimonianze “sul campo”di tanti ospiti d’eccezione: Roberto Mancini, ct della Nazionale e “goodwill ambassador” Unicef, parlerà della
sua esperienza in Giordania, i testimonial Geppi Cucciari, Rossella Brescia e Luciano Cannito racconteranno i loro viaggi rispettivamente in Gambia e a Panama, e poi Alessandra Mastronardi, “goodwill ambassador”, parlerà delle famiglie siriane che vivono nei campi per rifugiati in Libano».

GIULIA E BELEN LITIGANO SEMPRE MA I MOTIVI RESTANO MISTERIOSI

La questione, proprio perché investe famiglie, è assai delicata. Eppure la lite – perché di questo si tratta – tra Giulia De Lellis e Belen Rodriguez non avrebbe nulla di virtuale, le ragioni andrebbero individuate altrove. Le ipotesi che si leggono sono riconducibili ai motivi più diversi: dalla scelta di Belen di impartire lezioni di make up con tutorial di grande impatto social al comune stylist Giuseppe Di Cecca, il quale sarebbe per una causa ignota al centro della diatriba tra le due protagoniste di questa querelle. Com’è noto, oggi, Andrea Iannone l’ex partner della conduttrice di “Tu si que vales” è legato alla ex corteggiatrice e influencer prestata alla letteratura, in qualità di autrice di un best seller, “Le corna stanno bene su tutto. Ma io stavo meglio senza!”. Giulia ha postato sul suo profilo Instagram questo messaggio al quanto ambiguo: “Se parlo rovino famiglie”. Inevitabile pensare a Belen e a Stefano De Martino, tornati insieme dopo una separazione fallimentare, soprattutto dopo il gossip che vorrebbe trala Rodriguez e l’ex di Giulia, Andrea Damante,un presunto flirt nel recente passato. Già con Cecilia Rodriguez, sorella di Belen, i rapporti si erano mostrati ambigui e alquanto tesi…

DI CERTO NON SI TRATTA SOLTANTO DI UNA QUESTIONCELLA DI CUORE

Forse questo continuo stuzzicare e replicare nasconderebbe altre questioni, decisamente irrisolte tra le parti. Insomma, la relazione trale protagoniste della lite più discussa del momento è assai più complessa di quanto espresso sui social e cela – ovviamente – diverse componenti: da quella affettiva (certa) a questioni meno sentimentali, legate al business che coinvolge entrambe. Su Instagram (dove tutto nasce e si rigenera), “Very Inutil People” su Giulia De Lellis e Belen ha aggiunto: “La fonte è un’amica di uno stretto collaboratore di una delle due. Damante e Iannone non c’entrano niente. C’entrano gli affari,ma non posso dire quali di preciso”, si legge nelle stories. Tace su quanto divide le sue ex, Andrea Iannone, impegnato in altre faccende. E intento a mantenere la sua vita privata quanto più protetta possibile, nonostante tutto.

Share
Share