Corsi universitari sempre più a portata di clic

Share

L’offerta delle università online si sta ampliando, anche perché negli ultimi anni sono cresciuti gli iscritti che, grazie alle nuove tecnologie, possono conseguire titoli di studio che hanno lo stesso valore legale di quelli rilasciati dagli atenei tradizionali. La proposta formativa di questi istituti ormai comprende molte discipline, dalla giurisprudenza all’ingegneria, dall’economia aziendale alle scienze della formazione, solo per fare qualche esempio, con corsi di laurea e anche master di specializzazione. Il vantaggio di queste formule è la possibilità di seguire le lezioni nel momento in cui lo si desidera, senza doversi spostare da casa, accedendo a piattaforme di e-learning che contengono il materiale didattico, come video lezioni e esercitazioni, con il supporto in genere di un tutor.

Le università telematiche. In Italia sono 11 le università telematiche non statali riconosciute dal ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca (Miur).

Nell’ultimo periodo c’è stato un aumento delle iscrizioni a questi atenei, se si considera che nell’anno accademico 2010-2011 il totale era inferiore alle 40 mila unità, mentre nel 2017-2018 il numero è cresciuto fino a superare i 93 mila iscritti.

Si tratta di istituti di istruzione superiore di livello universitario abilitati per legge a rilasciare titoli accademici, dalle lauree ai master fino ai dottorati di ricerca, con modalità di insegnamento a distanza basate sulle nuove tecnologie.

Anche se le modalità di insegnamento non sono uguali in tutti gli atenei online, ci sono degli aspetti comuni, per esempio la possibilità di studiare da casa accedendo a piattaforme digitali che contengono il materiale didattico.

In particolare l’offerta di queste università comprende lezioni video registrate e visibili 24 ore su 24, la possibilità per lo studente di chiedere chiarimenti ai docenti via mail o attraverso una chat dedicata, la consulenza da parte di un tutor per programmare gli esami, lo svolgimento di test intermedi prima dell’esame per valutare il proprio livello di preparazione.

Come scegliere la proposta giusta. Per scegliere tra le diverse opzioni sono diversi i fattori da tenere in considerazione: secondo l’Unione nazionale consumatori occorre innanzitutto controllare che l’università sia riconosciuta dal ministero e che quindi possa emettere titoli di studio validi e riconosciuti; il prestigio dell’ateneo è un ulteriore elemento da valutare, così come la percentuale di laureati che trova lavoro dopo aver conseguito il titolo, l’esborso economico, oltre al contratto che si sottoscrive.

Tra i vantaggi di queste formule ci sono l’assenza di test di ingresso (e il fatto che non c’è un numero chiuso), la possibilità di iscriversi in qualsiasi momento dell’anno e di seguire le lezioni online nell’orario che si preferisce (un aspetto importante per esempio per chi lavora), anche se in genere gli esami si fanno nelle sedi degli istituti.

Inoltre le lezioni, grazie alle piattaforme di e-learning, sono sempre a disposizione e possono essere viste ogni volta che lo studente lo desidera.

Ci sono anche dei limiti, tra cui il fatto che questi atenei hanno costi fissi, che non variano in base all’Isee, quindi in base alla propria condizione economica, come quelli statali (anche se diversi istituti hanno delle convenzioni cui sono collegate delle agevolazioni) e che non tutti i corsi di laurea sono disponibili per essere seguiti online.

L’offerta in Italia. L’offerta nella Penisola negli ultimi anni si è arricchita. Per esempio c’è l’università telematica Pegaso che propone corsi di laurea in giurisprudenza, ingegneria civile, scienze turistiche, economia aziendale, scienze motorie, scienze dell’educazione e della formazione, scienze pedagogiche, scienze economiche, ingegneria della sicurezza.

Ci sono poi una serie di corsi post laurea e post diploma con master, corsi di perfezionamento e di alta formazione.

È possibile sostenere gli esami in una delle oltre 75 sedi presenti in tutta Italia.

Per studiare basta avere un dispositivo connesso a internet (pc, tablet o smartphone) e accedere alla piattaforma e-learning per avere a disposizione video lezioni, dispense con riferimenti bibliografici e note, slide (arricchite da testi, tabelle, immagini e grafici) commentate in audio dal docente, oltre a test di autovalutazione per la verifica dello stato di apprendimento.

Un altro ateneo online è eCampus che propone 49 percorsi di laurea in cinque facoltà, ovvero giurisprudenza, ingegneria, economia, psicologia e lettere.

Anche in questo caso ci sono lezioni sempre accessibili su computer, tablet e smartphone, con una piattaforma e-learning dedicata; ci sono anche tutor personali che assistono gli studenti (sia online, sia in presenza nelle sedi) e ci si reca in facoltà solo per gli esami, pianificati secondo un calendario annuale.

Un’altra opzione è l’università telematica San Raffaele Roma, che offre corsi di laurea in moda e design industriale, scienze dell’alimentazione e gastronomia, scienze motorie, scienze dell’amministrazione e dell’organizzazione, scienze della nutrizione umana, scienze e tecniche per l’attività motoria preventiva e adattata, management e consulenza aziendale.

Oppure c’è Uninettuno, che ha una struttura con una sede centrale di coordinamento e dei poli tecnologici (che mettono a disposizione degli studenti le tecnologie per seguire i corsi a distanza, partecipare alle attività didattiche in video conferenza, sostenere gli esami) e dei centri di produzione, ovvero delle strutture attrezzate per realizzare i contenuti multimediali disponibili su internet negli ambienti di apprendimento all’interno del portale didattico (realizzato in quattro lingue: arabo, inglese, francese e italiano), dislocati sul territorio nazionale e internazionale, collegati telematicamente attraverso anche antenne satellitari trasmittenti e riceventi. In quest’università si possono seguire i corsi di 6 facoltà, ovvero economia, giurisprudenza, ingegneria, beni culturali, psicologia e scienze della comunicazione.

Università Mercatorum è invece l’ateneo telematico del sistema delle camere di commercio, nato con l’obiettivo di strutturare un’offerta formativa indirizzata a un target principale di persone già occupate che vogliano conseguire un titolo accademico frequentando i corsi in modalità digitale, tra cui ingegneria informatica, ingegneria gestionale, scienze giuridiche, scienze del turismo, gestione di impresa, scienze e tecniche psicologiche, scienze e tecnologie delle arti dello spettacolo e del cinema, design del prodotto e della moda, psicologia del lavoro e delle organizzazioni, management.

Poi c’è Unitelma Sapienza, direttamente legata alla Sapienza di Roma, con un’offerta che comprende corsi di laurea in scienze dell’amministrazione e della sicurezza, economia aziendale, classical archaeology (erogato completamente in lingua inglese), management delle organizzazioni pubbliche e sanitarie, tra gli altri.

Irene Greguoli Venini, ItaliaOggi

Share
Share