Roma, Orazio Schillaci è il nuovo rettore di Tor Vergata

Share

Novità nel mondo accademico. La prestigiosa Università romana Tor Vergata ha un nuovo rettore. Si chiama Orazio Schillaci, nella foto, classe 1966, ed ha un curriculum importante. Ha una specializzazione in Medicina nucleare e dal 2008 è il direttore dell’Unità Operativa Complessa (UOC) di Medicina nucleare del Policlinico Tor Vergata di Roma. Schillaci è riuscito ad avere la meglio sugli altri candidati e sulla sfida a 3, è risultato il vincitore. I due candidati erano Claudio Franchini, ordinario di diritto amministrativo della Tor Vergata e Antonella Carini, ordinario di Botanica sempre della Tor Vergata. Quella di Schillaci è stata una super vittoria, sancita dall’83% degli elettori, divisi tra tra personale docente, personale non docente e rappresentanti degli studenti. Il mandato di Schillaci durerà 6 anni e inizierà ufficialmente il primo novembre. Le parole d’ordine del neo rettore sono merito e trasparenza e in un’intervista rilasciata al Corriere ha raccontato le prospettive del futuro in Tor Vergata. L’Università sarà al fianco dei giovani nell’ingresso del mondo del lavoro, creando “dei percorsi flessibili e un’offerta formativa che risponda alle esigenze del mondo del lavoro in continua evoluzione.”  Per quanto riguarda il problema dei trasporti (gli studenti non riescono a raggiungere facilmente l’ateneo), il rettore chiederà ad Atac “di aumentare i bus per collegarci alla metro e alla città e modificare gli orari”. Schillaci ha poi assicurato di voler riportare in rettorato “un clima inclusivo di serenità e collaborazione e dare spazio agli organi eletti, il Senato accademico e i direttori dei dipartimenti”.

Share
Share