Orientarsi tra minibond, crowdfunding, venture capital, business angel: i corsi online gratuiti di finanza delle università italiane

Share

Il tessuto imprenditoriale italiano è composto da piccole e medie imprese. Gli imprenditori autonomi spesso faticano a trovare accesso al credito, eppure le forme di finanziamento alternative esistono. Tutto sta nel capire quali sono e come utilizzarle. Il Politecnico di Milano ha lanciato un corso online gratuito aperto a tutti (MOOC) per superare queste lacune e invertire la rotta, fornendo ai partecipanti il know-how necessario per realizzare i propri progetti. Abbiamo selezionato i corsi online offerti dalle università italiane in ambito finanziario. Ecco quali sono.

Alternative Finance

Il corso sviluppato dal Politecnico di Milano e dall’Università di Manchester aiuta i partecipanti a trovare forme di finanziamento alternative al credito bancario, come crowdfundingpeer-to-peer-lending, minibond, venture capital e business angel. La finanza alternativa ha aperto scenari inediti per gli imprenditori, le piccole e medie imprese (PMI) e le start-up, ma in Italia l’utilizzo di queste nuove fonti finanziarie appare ancora limitato. La scarsa diffusione è spesso dovuta alla difficoltà delle imprese e dei consulenti nel reperire informazioni chiare per orientarsi in questo panorama multiforme. Il corso, strutturato in 29 lezioni suddivise in 3 moduli, mira a superare questo problema, rivolgendosi primariamente a consulenti finanziari e aziendali, gestori di fondi, incubatori e piattaforme di crowdfunding, business angel e venture capitalist, oltre che a imprenditori, startupper, singoli investitori e legislatori. Il corso supera la dinamica tradizionale dei MOOC.

“Oltre alle lezioni online video-registrate, ci sarà una parte più interattiva, con sessioni di domande e risposte settimanali su ogni modulo per discutere con i docenti in apposite chat room fruibili da remoto”, spiega Chiara Franzoni, Professore Associato al Politecnico di Milano. “Stiamo pianificando anche l’opportunità di far incontrare i partecipanti del corso per favorire il confronto e lo scambio di idee in varie sedi, partendo da Milano, così da incoraggiare le occasioni di networking e creare un ecosistema virtuoso”. Il corso, che è stato finanziato dalla Commissione europea nell’ambito del programma Horizon 2020, ha raccolto 950 adesioni ancor prima di essere lanciato. Le lezioni sono fornite da docenti provenienti dal mondo accademico e imprenditoriale. Questo il link per iscriversi.

Private Equity and Venture Capital

Questo corso dell’Università Bocconi fornisce ai partecipanti gli strumenti per comprendere i meccanismi alla base della creazione e dello sviluppo di un’impresa con un focus sul sostegno finanziario. Il corso è diviso in 3 sezioni: mercato e concorrenza, aspetti normativi e legali, gestione dei fondi di private equity e di venture capital. L’approccio accademico è teorico-pratico, con esercizi e presentazioni di casi di studio. È possibile iscriversi al corso tramite la piattaforma Coursera.

Financing and Investing in Infrastructure

Un altro corso sulla finanza, ma con un occhio alle infrastrutture e agli investimenti necessari per realizzarle. Tradizionalmente, gli investimenti in infrastrutture provengono da fonti pubbliche. Tuttavia, i vincoli di bilancio e l’inefficiente gestione delle risorse da parte degli enti pubblici hanno portato a un crescente coinvolgimento degli investitori privati nel settore. Il corso fornisce ai partecipanti una finestra sul mondo privato, spiegando come gli imprenditori che operano in questo mercato affrontano i progetti infrastrutturali e con quali mezzi finanziari. Le lezioni sono video-registrate e presentano casi di studio reali. Il corso è presente su Coursera dal 2014.

Finanza per tutti

Questo corso offerto dal Politecnico di Milano è destinato a chi vuole capirne di più di finanza, ma non ha nozioni di base. Tramite esempi pratici pensati per vari target di riferimento, il corso spiega come scegliere la banca e aprire il conto corrente, come orientarsi nel mondo degli investimenti, fornendo conoscenze su azioni, obbligazioni e spread, ma anche come valutare le offerte prima di stipulare un mutuo e come ottenere un finanziamento per l’acquisto di una macchina. Le lezioni, inoltre, vedono la partecipazione delle autorità di vigilanza, come Banca d’Italia e Consob, per spiegare quali sono gli strumenti a tutela degli investitori e minimizzare il rischio di commettere passi falsi. Un abc della finanza a portata di tutti.

Le altre proposte

Tra le proposte didattiche in ambito economico, si segnalano i corsi offerti dall’Università Federico II di Napoli tramite la piattaforma web Federica.eu, come economia e gestione delle imprese, macroeconomia e microeconomia. L’Università ha lanciato anche innovativi corsi di robotica, settore in cui eccelle. L’Università La Sapienza di Roma ha focalizzato invece l’offerta sulle materie umanistiche, mentre il Politecnico di Milano sopra menzionato ha sviluppato una proposta didattica innovativa e completa, con corsi pensati per chi deve orientarsi in vista dell’iscrizione all’università, per gli studenti dei corsi di laurea triennale o magistrale, per i neolaureati al primo ingresso nel mondo del lavoro, per i ricercatori, per gli insegnanti e per i cittadini. I poli universitari italiani offrono quindi corsi mirati per favorire la circolazione del sapere e, perché no, attrarre nuovi iscritti.

Silvia Scaramuzza, Business Insider Italia

Share
Share