Terroni caput mundi / “Diletta togliti la cammesella… La cammesella no no no!”

Share

(di Cesare Lanza per Il Quotidiano del Sud) Diletta Leotta (Catania,16 agosto 1991) ancora protagonista di episodi destinati a suscitare clamore: «Napoli? Un malinteso, diventa tutto virale. Vorrei intervistare Messi e Beckham». È successo che la bella presentatrice ha parlato al ‘Sun’, popolare quotidiano inglese, della sua carriera e dei suoi obiettivi di lavoro, oltre che di quanto successo a Napoli: i tifosi le hanno chiesto di togliersi la maglietta. Napoletana é la divertente canzonetta che recita “E togliti a cammesella… A cammesella non me la tolgo, no!”La provocazione a Diletta ha fatto il giro del mondo. I tifosi napoletani le hanno dedicato questo coro non proprio educato e lei ha risposto ironicamente. Intervistata dal‘Sun”la presentatrice ha parlato di questo episodio, ma anche di molte altre cose legate alla sua carriera e al lavoro. Ha detto: «È stato un malinteso. I tifosi del Napoli mi hanno supportato per tuttala partita,poi hanno provato ad andare oltre dopo la vittoria del Napoli, ma era solo uno scherzo. La mia reazione è stata parte dell’ironia del momento. A volte sembra che tutto ciò che faccio diventi virale». Ha aggiunto: «Diventare giornalista è sempre stato un mio sogno, sin da quando ero bambina e intervistavo i miei amici dopo le partite di calcio. La settimana scorsa ho intervistato Radja Nainggolan del Cagliari e ho avuto l’opportunità di conoscere molto meglio il centrocampista belga. Sono stata colpita dalla sua forza e da lsuo amore per la squadra e la sua vita. Oltre ai grandi giocatori, ho avuto la possibilità di incontrare i manager di calcio di maggior successo, come Josè Mourinho o Carlo Ancelotti. Un giorno vorrei intervistare giocatori che giocano all’estero come Messi, Sergio Ramos, Salah, Kane, Neymar, nonché leggende della Premier League come David Beckham, Alan Shearer e Sir Alex Ferguson». Per la cronaca, un gruppo di tifosi era andato“oltre” gridando: “Facci vedere le tette!”

UN REGALO PER CATERINA BALIVO? IL MARITO NON CI AZZECCA MAI

Caterina Balivo sorprende a “Vieni da me”,con una confessione inedita sul marito. Caterina (Secondigliano, Napoli, 21 febbraio 1980) vive una stagione di grande forma e fa spesso parlare di sé. Questa volta sorprende tutti, svelando un retroscena inedito sul marito Guido Maria Brera. La coppia si è sposata nel 2014 e ha due figli:Guido Alberto e Cora. Un amore passionale e travolgente, che ha sconvolto la vita della conduttrice. «Mio marito è l’unico che sia riuscito a farmi cambiare programmi,progetti e stile di vita- ha raccontato la conduttrice napoletana qualche tempo fa. Non avrei immaginato di avere una famiglia allargata. Oggi i suoi figli, che hanno una mamma fantastica, li sento un po’anche miei». Da sempre molto riservata, la Balivo non parla spesso pubblicamente del marito. Nell’ultima puntata di “Vieni da me”, però, si è lasciata sfuggire una confessione molto particolare e divertente. Ospite dello show Franco Gatti, cantante dei ‘Ricchi e Poveri’ che ha raccontato il dolore per la perdita del figlio Alessio. Intervista drammatica e commovente in cui però c’è stato spazio anche per il sorriso. Nel corso della chiacchierata infatti il cantante ha augurato alla presentatrice di vivere un rapporto d’amore come quello fra Raimondo Vianello e Sandra Mondaini. Caterina ha replicato in modo sorprendente, affermando: «Io a casa con mio marito non posso mai avere mal di testa – ha detto -. Sennò mi dice‘Perché sei pimpante in trasmissione e a casa hai mal di testa?’A casa devo stare sempre bene…». La sua confessione ha scatenato l’ilarità del pubblico e anche Franco Gatti ha sorriso. E allora Caterina ha rivelato un segreto imbarazzante sul marito. Ironica, sincera e semplice: sorprende tutti. Ed ecco la rivelazione: i doni sbagliati di Brera. «Non è uno che compra la prima cosa che vede in un negozio – ha confessato , i suoi regali sono sempre pensati, curati in ogni minimo dettaglio. Diciamo,però,che non sempre indovina. Il “problema” è che compra solo le cose che piacciono a lui. Fa di testa sua». L’elenco dei regali sbagliati del finanziere è lungo, la presentatrice fa alcuni esempi.«Per il nostro primo Natale mi ha regalato una bottiglia di Marsala invecchiato ha ricordato. Ha scelto l’annata del nostro primo incontro. Romantico,certo, ma a volte noi donne preferiremmo un po’di banalità in più. Un altro anno mi ha regalato una collana di cristalli di rocca in cui ogni pietra corrisponde a un membro della famiglia. L’ha scelta insieme ai suoi figli… vi immaginate il risultato de igusti di tre maschi messi insieme?».

Share
Share