Atlantia, Standard Ethics declassa rating da ‘E’ a ‘E-‘

Share

Standard Ethics ha declassato il rating di Atlantia da ‘E’ a ‘E-‘. Atlantia fa parte dello SE Italian Index. La valutazione di Atlantia – spiega Standard Ethics in una nota – è stata prudente e molto conservativa nel corso degli ultimi cinque anni. Il livello di rating attribuito era abbastanza basso da poter includere, senza essere modificato, eventuali giudizi controversi sull’operato della Società anche nel caso di gravi eventi negativi. Anche se negli anni Atlantia ha compiuto progressi in termini di sostenibilità allineandosi alle strategie internazionali, il crollo del ponte Morandi (un evento tragico che è costato la vita a 43 persone) e ora i recenti sviluppi dell’indagine giudiziaria in corso, sembrano indicare uno scenario più complesso nell’area della gestione del rischio e suggeriscono un maggior grado di cautela con conseguente riduzione del rating.
In generale, è giudicato essenziale da Standard Ethics che qualsisia azienda debba avere il pieno controllo su ogni aspetto in tema di sicurezza e risk management, e che debba offrire risposte convincenti soprattutto dopo gravi (e tragici) eventi negativi. In conclusione, è opinione degli analisti di Standard Ethics che un sistema ben regolamentato di concessioni autostradali a società private, rimane il modo migliore per gestire le infrastrutture stradali in paesi ad alto debito pubblico come l’Italia.

Share
Share