Ambiente, la startup torinese Enerbrain apre in Spagna

Share

Arriva in Spagna la tecnologia “energy saving” di Enerbrain, la startup torinese, che ha messo a punto un sistema che permette di tagliare fino al 30% i consumi dei grandi edifici non residenziali (uffici, ospedali, scuole, aeroporti) migliorando la qualità dell’aria. Un’innovazione smart, che incide sulla gestione energetica di un fabbricato senza modifiche ai vecchi impianti o complessi lavori strutturali. Nella maggior parte dei casi bastano infatti due giorni per trasformare un vecchio fabbricato in uno “smart building”.
“Siamo molto felici di aprire una nuova sede a Barcellona e dobbiamo ringraziare la Camera di Commercio Italiana per il supporto che ci ha fornito con il programma Mystart BCN. La Spagna è uno dei Paesi europei più sensibili ai temi dell’efficienza energetica e della sostenibilità ambientale – sottolinea Giuseppe Giordano, Ceo e cofondatore Enerbrain – Siamo convinti che la tecnologia Enerbrain possa dare un contributo significativo alla riduzione dei consumi energetici e al miglioramento della qualità dell’aria nelle grandi aree urbane”.
La filiale spagnola sarà guidata da Isabel Tejero ed Enerbrain Spain coordinerà tutte le attività di sviluppo anche in Francia e Portogallo. Recentemente Enerbrain ha installato i suoi sistemi all’interno di 89 edifici pubblici, principalmente scuole e uffici, a Torino in collaborazione con Iren.

Share
Share