Dl ambiente, bonus per chi rottama l’auto e usa mezzi pubblici. Sconti per chi compra prodotti sfusi

Share

Un bonus fiscale da 2.000 euro per i cittadini che risiedono nelle città metropolitane inquinate nelle zone interessate dalle procedure di infrazione comunitaria e che rottamano autovetture fino alla classe Euro 4. Lo prevede la bozza del decreto “per il contrasto dei cambiamenti climatici e la promozione dell’economia verde”. Il bonus è un credito di imposta che può essere utilizzato entro i successivi cinque anni per abbonamenti al trasporto pubblico locale, servizi di sharing mobility con veicoli elettrici o a zero emissioni.

Incentivi per chi usa i mezzi pubblici

Un programma di incentivazione del trasporto sostenibile nelle grandi città e un insieme di misure urgenti per il miglioramento della qualità dell’aria. Tra i punti, credito di spesa per i cittadini che rottamano autovetture Euro 4 e diffusione di trasporti a zero emissioni, trasporto scolastico sostenibile e incentivi per il trasporto a domicilio; inoltre, azioni di imboschimento e l’indicazione ogni anno di una ‘Città verde d’Italia’.

Sconti sui prodotti sfusi

Maxi-sconto sui saponi o alimentari sfusi, privi di confezione di plastica. A prevederlo è lo schema di decreto per la promozione dell’economia verde. “Al fine di ridurre la produzione di imballaggi per i beni alimentari e prodotti detergenti, per gli anni 2020, 2021 e 2022 è riconosciuto un contributo pari al 20% del costo di acquisto di prodotti sfusi e alla spina, privi di imballaggi primari o secondari”. Lo sconto è diretto per gli acquirenti e sotto forma di credito di imposta, nel limite di 10 milioni l’anno, per i venditori.

Lastampa.it

Share
Share