Domani, L’Eparchia di Lungro (Cosenza) riceverà domani Sua Santità Bartolomeo I

Share

L’Eparchia di Lungro (Cosenza) riceverà domani Sua Santità Bartolomeo I, Arcivescovo di Costantinopoli e Patriarca Ecumenico, successore dell’Apostolo Andrea, il più insigne rappresentante delle Chiese Ortodosse. Bartolomeo I arriverà in Calabria dopo aver incontrato Papa Francesco. L’evento è stato presentato questa mattina nel corso di una conferenza stampa che si è tenuta a Rende. Rimarcata l’importanza della visita, durante la quale Sua Santità il Patriarca conoscerà una realtà unica e particolare, pienamente cattolica e fedelmente osservante la tradizione bizantina in comune con le Chiese Ortodosse. Il Patriarca presenzierà alla preghiera del Vespro, nella Cattedrale di San Nicola di Mira in Lungro. Il Vescovo di Lungro, Mons. Donato Oliverio, rivolgerà un saluto di benvenuto all’illustre ospite, che interverrà alla fine del Vespro per benedire i partecipanti. Al seguito del Patriarca ci saranno gli Arcivescovi Ortodossi Sua Eminenza Ghennadios, Metropolita d’Italia e di Malta, S.E. Vartholomaios, Metropolita di Smirne, S.E. Ioannis, Metropolita di Zambia del Patriarcato di Alessandria d’Egitto. A fianco del Vescovo di Lungro, in rappresentanza della Santa Sede, per l’alto significato ecumenico dell’evento, ci saranno i Cardinali Leonardo Sandri, Prefetto della Congregazione per le Chiese Orientali e Gualtiero Bassetti, Presidente della Conferenza Episcopale Italiana, Mons. Andrea Palmieri, sottosegretario del Pontificio Consiglio per l’Unità dei Cristiani, tutti gli Arcivescovi e Vescovi della Conferenza Episcopale Calabra, Mons. Giorgio Demetrio Gallaro, Vescovo della Diocesi di Piana degli Albanesi, Mons. Maurizio Malvestiti, Vescovo di Lodi, già sottosegretario della Congregazione per le Chiese Orientali, e Mons. Michele Seccia, Arcivescovo di Lecce, nel cui territorio la Diocesi di Lungro ha una Parrocchia personale. Prevista anche la presenza del presidente della Regione Calabria, Mario Oliverio, e dell’Ambasciatore della Repubblica Greca presso la Santa Sede, S.E. Nikolaos Patakias.

Share
Share