Le icone russe a Palazzo Pitti

Share

Le 78 opere sono le più antiche al di fuori della madrepatria

L’arte religiosa della Russia avrà un suo spazio dedicato nel cuore di Firenze, nella reggia granducale di Palazzo Pitti. La storica collezione di 78 icone sacre raccolta a Firenze dai Medici – e soprattutto dai Lorena – nel corso del Settecento e dell’Ottocento sarà infatti, per la prima volta, esposta in un allestimento permanente. A esporre il progetto a Mosca, nell’ambito di una conferenza internazionale, il direttore delle Gallerie degli Uffizi, Eike Schmidt.Firenze, dunque, parlerà d’ora in poi un po’ di russo.L’insieme delle icone costituisce la più antica collezione del genere al mondo al di fuori della Russia e risale in buona parte al secondo quarto del XVIII secolo. Un patrimonio importante che vedrà finalmente riconosciuto il suo valore e sarà esposto in quattro grandi sale affacciate sul cortile al piano terra di Palazzo Pitti e decorate con affreschi seicenteschi. Al termine dei lavori, previsti entro Natale, le sale entreranno a far parte del normale percorso di visita dell’ex reggia.

Ansa

Share
Share