L’AI batte l’uomo a Texas hold’em

Share

Sviluppata da università e Facebook. Zuckerberg si congratula

L’intelligenza artificiale continua a mietere successi nel gioco, e dopo gli scacchi e i videogiochi, batte di nuovo l’uomo nel poker, questa volta nella versione a 6 giocatori del Texas hold’em, la variante più popolare del poker. Il risultato si deve ai ricercatori della Carnegie Mellon University di Pittsburg, che hanno lavorato insieme agli esperti di Facebook.
Si tratta del primo sistema di AI ad aver battuto i professionisti del poker in partite con più giocatori, si evidenzia nell’articolo pubblicato sulla rivista Science. Finora vi era riuscito solo in sfide a due giocatori. I ricercatori sono stati in grado di sviluppare un programma, chiamato Pluribus, che ha imparato a giocare a Texas hold’em no limit a 6 giocatori contro cinque copie di se stesso per poi essere testato, con successo, contro i professionisti.
“Congratulazioni al nostro team che ha sviluppato un’AI capace di sconfiggere molteplici professionisti a poker”, ha scritto il Ceo di Facebook, Mark Zuckerberg, in un post. “La maggior parte delle sfide più impegnative che ci troviamo ad affrontare – come combattere gli spammer o le interferenze straniere – richiede di sconfiggere più avversari contemporaneamente in ambienti in cui abbiamo informazioni imperfette sulle loro risorse o su ciò che stanno facendo. Il poker è una migliore approssimazione di queste sfide, e costruire un’intelligenza artificiale in grado di sconfiggere i migliori al mondo è un importante traguardo tecnologico”.(ANSA).

Share
Share