Mediobanca: Compass aprirà 80 nuovi punti vendita entro 2020

Share

Compass, la società di credito al consumo del gruppo Mediobanca aprirà entro giugno 2020 oltre 80 nuovi punti vendita, che si aggiungeranno alle 200 filiali già esistenti. Il progetto coinvolgerà circa 200 professionisti, di cui 50 agenti e 150 collaboratori. Di questi nuovi negozi 13 sono già prossimi all’inaugurazione.
L’offerta proposta dalla rete, informa una nota, si baserà prevalentemente sui prodotti legati alla cessione del quinto, un finanziamento riservato sia ai lavoratori dipendenti pubblici e privati sia ai pensionati per realizzare i loro progetti. Nel 2018, secondo i dati dell’osservatorio Assofin-Crif-Prometeia sul credito al dettaglio il volume dei finanziamenti contro cessione del quinto dello stipendio o pensione è stato di 5,3 miliardi di euro, in crescita del +4,6% sul 2017 e che rappresenta il 7,5% del totale dei finanziamenti. “L’apertura dei punti vendita rappresenta l’inizio di un progetto di crescita ambizioso che vede Compass protagonista – afferma Luigi Pace, Direttore Centrale Marketing e Customer Management di Compass – una strategia che punta alla creazione di una nuova rete specializzata che, facendo leva sulla forza del marchio possa mettere ulteriormente a frutto l’esperienza già maturata con la società Futuro (controllata da Compass Banca e specializzata nel prodotto di cessione del quinto)”. Entro il 10 luglio verranno inaugurati i primi 13 punti vendita ad Arezzo, Colle Di Val D’Elsa (SI), Firenze, Foligno (PG), Livorno, Montesilvano (PE), Novi Ligure (AL), Rieti, San Severo (FG), Settimo Torinese (TO), Taranto, Terni e Vicenza. Il progetto di ampliamento della rete proseguirà poi con l’apertura di altri 13 negozi entro fine luglio, fino al raggiungimento dell’obiettivo prefissato entro giugno 2020.

Share
Share