Meteo, febbre a 43°

Share

Temperature alle stelle, caldo opprimente, afa e stanze da letto trasformate in veri sudari. Sono queste le note sul fronte meteo che ci attendono per quella che potrebbe essere una delle settimana più calde dell’estate. Il caldo africano farà davvero la voce grossa e questa volta lascerà dietro di se una lunga scia di valori termici davvero eccezionali per la fine di giugno.

I termometri saranno in progressivo aumento già fra lunedì e martedì, scrivono gli esperti di ‘ilMeteo.it’, in particolare sull’area tirrenica, il Nord ovest e soprattutto la Sardegna. Tuttavia, le due giornate più calde saranno giovedì e venerdì, un lasso di tempo nel quale i termometri si impenneranno. Partendo dal Nord Italia le città più calde saranno quelle del Piemonte come Alessandria dove si potranno raggiungere picchi fino a 42-43°C.

Seguiranno Vercelli con 40-41°C, Milano, Ferrara, Bologna e Trieste con punte intorno ai 40°C. La situazione sarà molto difficile anche sulle regioni del Centro. Nelle zone interne della Toscana come a Firenze e Prato sono attesi picchi di 39-40 gradi e anche nelle aree interne della Sardegna. Punte di 37-38°C a Roma fino al nord della Campania. Ma ci sarà da soffrire tantissimo anche di notte. L’elevato tasso di umidità unito anche alle attuali poche ore di buio, avranno un ruolo fondamentale per il comportamento delle temperature notturne, le quali, non riusciranno a scendere più tanto mantenendosi decisamente elevate. Insomma, notti davvero afose e bollenti.

Ci sarà comunque un angolo d’Italia dove si potrà respirare aria meno opprimente: al Sud, dove nonostante le temperature si manterranno sopra la media, non si toccheranno valori estremi come sul resto del Paese.

Share
Share