Tangenti Lombardia: indagato presidente Confindustria Lombardia

Share

Il presidente di Confindustria Lombardia, Marco Bonometti, risulta indagato nell’ambito dell’inchiesta sulle cosiddette tangenti in Lombardia. L’industriale bresciano, ascoltato ieri in Procura come testimone, risulterebbe indagato per finanziamento illecito a favore di un politico. Lo staff dell’industriale, contattato dall’Agi, ha preferito non rilasciare alcuna dichiarazione sulla vicenda.  Bonometti è indagato per un finanziamento illecito di 31 mila euro a un partito nell’ambito dell’inchiesta che ipotizza una rete di corruzione ramificata tra Lombardia e Piemonte. Altri due imprenditori rispondono dello stesso reato, sempre per elargizioni allo stesso politico. Bonometti è stato sentito ieri sera nell’ufficio del pm Adriano Scudieri come persona informata sui fatti, poi la sua posizione è cambiata in seguito alle valutazioni fatte dagli inquirenti. 

Share
Share