Vuitton, la borsa con il display flessibile

Share

La maison, ‘è la tela del futuro, estensione dello smartphone’

I display flessibili escono dai negozi di elettronica per entrare nelle boutique. Dopo gli smartphone pieghevoli e le tv arrotolabili, i nuovi schermi approdano ora sulle borse. L’idea è di Louis Vuitton, che nel corso di una sfilata newyorchese ha mostrato due prototipi di borsa con display incastonato.
Viste sulla passerella del Cruise 2020, le borse rappresentano “la tela del futuro”, spiega la casa di moda.
“Fondendo la tecnologia d’avanguardia con il savoir-faire della maison, la nuova tela mostra immagini in movimento mentre mantiene la forma di alcune delle borse più iconiche di Louis Vuitton”.
I display integrati nelle borse sono prodotti dal marchio Royole, pioniere dello smartphone pieghevole. Uno dei due prototipi di borsa monta uno schermo dalla risoluzione di 1.920 x 1.440, mentre l’altro presenta due display affiancati. Stando a quanto riferito da un portavoce di Louis Vuitton al sito tecnologico Engadget, “l’idea è quella di pensare alla borsa come a un’estensione dello smartphone”.

ANSA

Share
Share