Dior a Marrakech, Europa incontra Africa

Share

Sfila collezione Cruise di Maria Grazia Chiuri che parte dal wax

L’Europa incontra l’Africa a Marrakech a Palazzo El Badi, con la sfilata della collezione Cruise di Christian Dior disegnata da Maria Grazia Chiuri. Era da tempo che la direttrice creativa della prestigiosa maison francese voleva entrare in contatto con le culture del Nord Africa. Voleva confrontarsi con l’immaginario del Marocco, punto d’incontro tra Mediterraneo, Europa e Africa, miraggio per artisti, poeti, scrittori e viaggiatori. Presentare la collezione Cruise 2020 a Marrakech per Chiuri è stato un modo di attraversare la memoria della maison fino a Yves Saint Laurent primo direttore creativo del dopo Christian Dior, nato a Orano e affascinato dal Marocco. La collezione reinterpreta lo stile Dior nel tessuto wax, tipico africano, con le sue grafiche complesse e simboliche della diversità. Chiuri ha collaborato infatti con la fabbrica Uniwax, in Costa d’Avorio, per reinterpretare i codici Dior nella trama tessile. Da qui i wax toile de Jouy che rielaborano paesaggi e carte dei tarocchi.

Ansa

Share
Share