Daimler, utile in calo del 16%. A rischio 10mila posti di lavoro

Share

Daimler ha dichiarato che i suoi obiettivi finanziari sono diventati più difficili da raggiungere dopo un inizio d’anno difficile, costringendo la casa automobilistica a intensificare gli sforzi per ridurre i costi.
L’utile del primo trimestre del costruttore Mercedes-Benz è crollato del 16 per cento dopo un calo delle consegne combinato con l’aumento dei costi di sviluppo di nuovi modelli, ha dichiarato l’azienda di Stoccarda in una dichiarazione oggi venerdì 26 aprile . Mentre i guadagni hanno soddisfatto le aspettative degli analisti, l’amministratore delegato di Daimler Dieter Zetsche ha dichiarato che il risultato è stato nettamente inferiore.

Già a febbraio Daimler aveva promesso di tagliare i costi per sostenere i profitti in calo. Da allora, le consegne Mercedes-Benz fino a marzo sono diminuite del 5,6%, mentre il produttore ha fornito pochi dettagli su come invertire un calo di redditività dell’unità principale delle automobili principali al 6,1% dal 9% di un anno fa.
Daimler sta considerando una riduzione di circa 10.000 posti di lavoro attraverso misure volontarie come parte di 6 miliardi di euro (6,7 miliardi di dollari) di risparmio nelle operazioni di auto entro il 2021.
Le azioni Daimler sono scese dell’1,3% a 57,70 euro giovedì 25 aprile, valutando il più grande produttore mondiale di auto e veicoli commerciali di lusso a 61,7 miliardi di euro. Dopo un triste 2018, il titolo ha guadagnato il 26% dall’inizio dell’anno, superando i rivali tedeschi BMW AG e Volkswagen AG.

Il Sole 24 Ore

Share
Share