La Polonia sfida l’Italia progettando la piscina più profonda al mondo con tanto di tunnel e stanze sottomarini

Share

La Polonia si prepara a strappare il titolo all’Italia con l’apertura della piscina più profonda del mondo. E non sarà solo un nuovo paradiso di sub e apneisti: il centro, infatti, si prepara a diventare una attrazione turistica che abbinerà ad una piscina profonda 45 metri un tunnel sottomarino per gli spettatori, una sala conferenze ad acquario e camere che si affacciano nell’abisso blu.

Deepspot è stato progettato per far sentire i sub come in sito marino, ma con le condizioni perfette: grazie ad un sistema avanzato di filtrazione, l’acqua sempre cristallina in modo che i subacquei abbiano «l’impressione di essere sospesi nello spazio, come se non ci fosse acqua intorno». Una attrazione unica nel suo genere, che inaugurerà il prossimo autunno a Mszczonow, vicino a Varsavia.

La nuova piscina ospiterà 8000 metri cubi di acqua: 27 volte di più di un normale impianto da 25 metri. La profondità sarà graduale sino ai 20 metri, poi scenderà vertiginosamente in verticale fino ai 45 metri, strappando così il record appartenente a Y-40, la piscina di Montegrotto Terme che raggiunge i 42 metri di profondità.

L’acqua di Deepspot sarà più calda rispetto alle piscine tradizionali e sarà aperta a tutti, soprattutto a chi vuole far pratica per diventare apneista o subacqueo. Ma lo spettacolo si potrà vivere anche fuori dall’acqua, grazie ad un tunnel panoramico che sostituirà le classiche gradinate, per essere al centro delle immersioni anche senza bagnarsi. Ora si attendono maggiori dettagli anche sulle camere sottomarine, oltre alla data ufficiale d’inaugurazione.

Noemi Penna, Vanity Fair

Share
Share