Inflazione, Istat: a marzo stabile all’1%. Ma sale il prezzo dei carburanti, +2,7%

Share

Il tasso d’inflazione, la variazione annua dei prezzi al consumo, a marzo 2019 resta stabile all’1,0%, lo stesso livello già registrato a febbraio. Lo rileva l’Istat, diffondendo le stime preliminari. Su base mensile invece l’indice segna un aumento dello 0,3%. I prezzi dei carburanti a marzo segnano un aumento del 2,7% su base annua, tornando a salire dopo il calo di febbraio (-0,5%). Lo rileva l’Istat nelle stime provvisorie, spiegando che il dato tendenziale di questo mese è il più alto da novembre del 2018 (+8,4%).

Sale il carrello della spesa

Segnano invece un rallentamento a marzo i prezzi del cosiddetto carrello della spesa, ovvero dei beni alimentari, per la cura della casa e della persona, a marzo: l’aumento annuo si ferma a +1,3% (dal +1,6% di febbraio). Se però si guarda ai prodotti ad alta frequenza d’acquisto (in cui rientrano i carburanti) c’è un’accelerazione: a +1,6% (da +1,5% del mese precedente). Secondo l’Istat in entrambi i casi le variazioni tendenziali dei prezzi sono superiori al quelle del tasso d’inflazione generale (stabile all’1,0%).

Fabrizio Massaro, Corriere.it

Share
Share