Gli account Instagram di Body Positivity per stare meglio con se stesse

Share

Con foto e citazioni aspirazionali e motivazionali celebrano le donne di tutte le forme. Insegnano a non considerare il corpo come un limite e non fanno sentire sole nelle giornate no

Passiamo almeno 32 minuti al giorno scorrendo il feed di Instagram. E spesso quando chiudiamo l’app siamo più demotivate di prima. Su Instagram la visione del mondo è positiva, perfetta, bellissima. Le coppie sono felici, i profili di viaggio mostrano foto di paradisi terrestri, le modelle i loro fisici statuari, le influencer sono nettamente più belle di quanto lo siano nella realtà e indossano capi e accessori che rimarranno sempre e solo nella nostra wish list. Gioie e dolori del social network più popolare, che può risultare un boomerang per chi ha una personalità più fragile.

Perché allora non seguire anche dei profili di Body Positivity che invece di farci sentire inadeguate, sono inclusivi?

Motivano con quote aspirazionali e divertenti, mostrano le donne normali, sfatano i miti sulla dieta, e tirano su il morale durante le giornate no. Su questi profili Instagram i filtri non ci sono. Le foto non sono patinate e rappresentano tutto il genere femminile, non solo ciò che è considerato bello e stereotipato.

ESPRIMERE SE STESSI
La medicina promossa dal profilo Instagram @I_weight, il movimento portato avanti dall’attrice e modella Jameela Jamil, consiste nello scrivere sulla propria foto gli hashtag con le qualità che più ci rappresentano. Vedere le proprie qualità scritte nero su bianco aiutano ad apprezzare se stesse quando non ci si sente abbastanza.

LE FOTO PRIMA E DOPO SONO UN FALSO MITO
Non siamo un prima e un dopo. Un “dopo” non rappresenta per forza una immagine di noi migliore, più magra, più sana. Una foto non può catturare tutte le sfaccettature del nostro corpo, che cambia in continuazione. Il profilo della non-profit Beauty Redifined insegna ad aumentare la propria resilienza, dando una nuova definizione di bello.

IL CORPO NON È UN LIMITE
Lo insegna il la non-profit All Womxn Project, con progetti che includono donne di tutte le forme. Seguirla equivale a fare un corso di sicurezza e accettazione di se stesse per imparare a esprimere il proprio potenziale. Riuscire a trovare un proprio equilibrio con il proprio corpo rende invincibili contro tutti gli stimoli opposti che arrivano dall’esterno.

Alice Rosati, Vanity Fair

Share
Share