Quanto costa uno chalet extra lusso? 17 milioni a Cortina e 80 a Gstaad

Share

Per le case di pregio in montagna l’Italia sfida la Svizzera, anche se le quotazioni rimangono su livelli molto distanti: se a Cortina il prezzo massimo per una proprietà di prestigio è di 17 milioni, a Gstaad si arriva a ben 80 milioni. Secondo i dati forniti da Engel & Völkers il numero di acquirenti continuerà a salire nel 2019.

«A Cortina d’Ampezzo i “prezzi medi” sono di 11 milioni di euro – comunicano dal network specializzato in residenze di lusso – con chalet esclusivi che arrivano fino a 17 milioni». Gli acquirenti nazionali dominano il mercato, così come a Courmayeur – dove il prezzo medio al metro quadrato è di 10mila euro e le proprietà indipendenti raggiungono prezzi di punta attorno a 8,5 milioni – ma non manca l’interesse di compratori provenienti da Inghilterra, Russia e Svezia.

Le proprietà con vista panoramica sulle montagne e in prossimità della principale via dello shopping, Corso Italia, e le piste da sci sono molto ricercate. Gli appartamenti nel centro città costano fino a 14mila euro al metro quadro. «Grazie alla Coppa del Mondo di Sci del 2021, che sarà ospitata a Cortina d’Ampezzo, ci aspettiamo una domanda ancora più elevata di immobili residenziali nei prossimi anni», ha dichiarato Grazia Franchi, Office Manager presso Engel & Völkers Cortina. E in prospettiva potrebbero esserci le Olimpiadi invernali del 2026.

In Svizzera sono invece Gstaad e St. Moritz ad attirare una clientela soprattutto internazionale. A Gstaad i prezzi del lusso arrivano fino a massimi di 80 milioni di euro (53mila euro al mq ). Circa l’80% degli acquirenti proviene dall’estero, comprano come seconda casa o per investimento. «Grazie a un’infrastruttura ben consolidata, esiste un potenziale eccellente per affittare immobili per vacanze a Gstaad durante tutto l’anno. Ciò li rende un investimento altamente auspicabile con un alto valore di fidelizzazione», ha affermato Antonia Crespí, managing partner di Engel & Völkers Gstaad.

A St. Moritz i prezzi raggiungono invece i 44 milioni. I criteri di acquisto più importanti sono una posizione tranquilla e appartata con vista sulle Alpi, accessori, servizi esclusivi e un alto grado di privacy. Nel 2018, la quota di clienti internazionali a St. Moritz era di circa il 30%, la maggior parte proveniente dalla Germania e dall’Italia.
L’acquisizione di una proprietà nella regione dell’Engadina comporta tuttavia restrizioni per gli acquirenti internazionali. Sono autorizzati ad acquistare solo case con una superficie abitativa netta massima di 200 metri quadrati.

Engel & Völkers prevede che i prezzi degli immobili premium rimarranno elevati per tutto il 2019. Anche i cambiamenti generazionali stanno avendo un impatto sul mercato: «Stiamo assistendo – dicono da E&V – a un numero crescente di proprietari anziani che vendono. La disponibilità di case sul mercato significa che ora è il momento ideale per investire in immobili in Svizzera».

E. Sg., Il Sole 24 Ore

Share
Share