Vacanze in Puglia: ecco perché tornare

Share

Mostre superpop, concerti di musica sperimentale e lirica, e poi rievocazioni storiche, sport adrenalinico e molto altro ancora: ecco il meglio degli appuntamenti per un nuovo emozionante viaggio

Dici «Puglia» e ti vengono in mente il mare e l’estate. Inevitabile: questa è una regione con 860 chilometri di costa in ci si concentrano alcune tra le spiagge più belle d’Italia. Ma se amiamo così tanto la Puglia è perché è una terra dove l’accoglienza è ovunque di casa, piena di storia, con quel fascino sottile che ammalia il viaggiatore lento, ma che sa essere ipercontemporenea e modaiola. Una regione che offre ogni volta un viaggio diverso, e sempre un nuovo motivo per tornare.

I suoi borghi bianchi e perfetti, con i loro palazzi, i loro vicoli, le loro stesse spiagge per tutto l’anno ospitano eventi che valgono il viaggio: mostre d’avanguardia, appuntamenti enogastronomici e sportivi, rievocazioni storiche e stagioni liriche di richiamo internazionale così come festival di musica popolare che il mondo ci invidia.

LA MUSICA
Il prossimo da non perdere? Il Medimex: il festival che porta in Puglia il meglio dell’industria musicale internazionale. Quest’anno si parte da Foggia (dall’11 al 14 aprile) con appuntamenti imperdibili come quello Bryan Ferry e Enzo Arbore, prima di un finale col botto a Taranto (dal 5 al 9 giugno) dove si celebreranno i cinquant’anni di Woodstock con concerti evento, come quello con Patty Smith. È uno di quegli appuntamenti che un vero amante della lirica non perde, invece, il Festival della Valle d’Itria: dal 16 luglio al 4 agosto, si tiene come sempre a Martina Franca tra il Palazzo Ducale, i chiostri, le chiese e le masserie. Quest’anno sarà interamente dedicato a Paolo Grassi, cittadino originario di Martina che è stato tra le personalità di spicco della cultura italiana, fondatore del Piccolo di Milano con Giorgio Strehler. Si resta in Valle d’Itria, dal primo al 4 agosto, per Viva! Festival: la quattro giorni di concerti, incontri, talk che a Locorotondo porterà la musica sperimentale. Infine, tra gli eventi musicali da non perdere sicuramente un posto d’onore lo merita anche il Locomotive Jazz Festival che da giugno a inizio agosto porterà in tutto il Salento jazzisti internazionali per concerti e incontri di grande richiamo.

L’ARTE
Amanti dell’arte? La mostra del momento è Warhol. L’alchimista degli anni Sessanta: dal 9 maggio al 25 novembre alla Casa della Musica di Ostuni, al Castello di Mesagne e al Palazzo Ducale di Martina Franca presenta 140 opere-icona del padre della Pop Art, dalle serie dedicata a Jackie e John Kennedy a quelle consacrate al mito di Marilyn Monroe e le riproduzione seriale di oggetti della quotidianità consumista.

IL CINEMA
È un evento culto per i cinefili, invece, il Bif&st – Bari International Film Festival: quest’anno dal 27 aprile al 4 maggio il Petruzzelli e altri teatri simbolo della città come il restaurato Teatro Margherita ospiteranno proiezioni, lezioni di cinema, dibattiti e anteprime internazionali. L’ospite più atteso sarà Ennio Morricone che il festival omaggerà con il Federico Fellini Platinum Award for Cinematic Excellence in occasione dei suoi novant’anni.

LA STORIA
Oria, in provincia di Brindisi, è invece il posto dove essere il 10 e l’11 agosto per chi ama le rievocazioni storiche: come ogni ogni anno si terrà il Corteo Storico di Federico II e Torneo dei Rioni con 1000 figuranti tra nobili, dame, e cavalieri e uno spettacolare palio finale. Chiude l’estate invece La Disfida di Barletta, dal 7 al 14 settembre: una settimana di festa e rievocazioni ispirate agli eroi del 1503.

LO SPORT
Per gli amanti dell’adrenalina il momento è il Red Bull Cliff Diving, che il 2 giugno torna a Polignano a Mare con i tuffi dei migliori atleti del mondo dallo scoglio più alta della sua romanticissima spiaggia. Tra loro anche Alessandro De Rose, l’unico azzurro in gara, che nel 2017 arrivò primo proprio a Polignano.

LE LUCI
In Puglia vedi anche luci mai viste. Su tutte quelle di Scorrano, piccola cittadina del Salento dove quella delle luminarie è una grande tradizione che si mostra al meglio dal 5 al 9 luglio in occasione della festa della patrona Santa Domenica con addobbi stupefacenti con migliaia di luci che corrono lungo il centro storico e ogni anno offrono uno spettacolo diverso e sono una grande emozione.

Vanity Fair

Share
Share