Lo zafferano, il prezioso antidepressivo naturale

Share

Lo zafferano è una spezia originaria del Medio oriente. Già gli Egizi conoscevano le sue proprietà curative. Ottimo rimedio per la tristezza, gli sbalzi d’umore e la depressione. Valido antinfiammatorio per le vie respiratorie

Lo zafferano è una spezia in polvere che si ricava dagli stimmi di una pianta erbacea chiamata Chocos Sativus.

È originario dell’Asia Minore ed è particolarmente diffuso nei paesi dal clima caldo secco e soleggiato. In Italia troviamo molteplici coltivazioni di zafferano in regioni come l’Umbria, la Toscana, le Marche, l’Abruzzo, la Toscana e la Sicilia.

Per anni lo zafferano è stato definito “oro rosso” perché era una spezia particolarmente costosa e ricercata. Le sue proprietà curative erano note già ai tempi degli Egizi che lo utilizzavano anche per tingere i loro tessuti e per creare basi dei loro olii e profumi. Nella medicina popolare era considerato un potente afrodisiaco e un rimedio efficace contro la tosse.

Ricco di vitamina Avitamine del gruppo B vitamina C, lo zafferano è una fonte di antiossidanti come beta- carotene e alfa- carotene. Contiene anche sali minerali preziosi come magnesio, potassio, zinco, manganese, rame e fosforo. Lo zafferano va consumato con moderazione perché può provocare torpore, sonnolenza, vertigini, vomito. Si consiglia la dose giornaliera di massimo 1, 5 mg ed evitare di assumerlo in gravidanza o durante la fase dell’allattamento.

Ecco i preziosi benefici di questa spezia:

– Antidepressivo naturale: lo zafferano agisce efficacemente sul sistema nervoso. È un valido aiuto nei periodi di stress e tensione. È efficace per contrastare gli stati di ansia e la depressione. Placa persino gli sbalzi d’umore, tipici della crisi pre- mestruale;

– Utile contro l’insonnia: ricco di serotonina, lo zafferano concilia un sonno ristoratore. Agisce come calmante e sedativo sul nostro sistema nervoso;

– Previene l’Alzheimer: questa spezia è in grado di agire sull’attività cerebrale stimolando la concentrazione e potenziando le capacità di memoria e di apprendimento;

– Fa bene alla salute degli occhi: fonte di vitamina A, l'”oro rosso” è in grado di contrastare la degenerazione maculare della retina, tipica della terza età;

– Fa bene alla pelle: mantiene giovane ed elastica la pelle perché stimola la rigenerazione cellulare. È un valido aiuto per contrastare i radicali liberi;

 Antinfiammatorio per le vie respiratorie: lo zafferano cura la tosse, riduce le infiammazioni tipiche del raffreddamento e dell’influenza. Efficace anche nei casi di asma bronchiale;

– Stimola il metabolismo: un alleato per metabolizzare i grassi e regolare il proprio peso corporeo. Dona un immediato senso di sazietà.

Il Giornale

Share
Share