Fondazione Snam e Fondazione Cariplo insieme per realizzare progetti di rigenerazione urbana

Share

Fondazione Snam e Fondazione Cariplo hanno avviato una collaborazione triennale finalizzata a sviluppare progetti di rigenerazione urbana e contrasto alla povertà. La prima iniziativa sarà realizzata a Milano, nel quartiere di Corvetto: denominata “Corvetto Adottami”, avrà come principali aree di intervento il rafforzamento dei centri di aggregazione e il supporto agli enti del terzo settore attivi nel quartiere, la promozione dell’imprenditoria sociale e iniziative di contrasto all’abbandono scolastico e alla povertà. Le attività puntuali saranno definite anche attraverso la progettazione partecipata con gli attori del quartiere.

Il progetto “Corvetto Adottami” è stato ideato da Fondazione Snam e verrà sviluppato in connessione con due programmi già avviati con successo da Fondazione Cariplo a Milano: “QuBì” e “La Città Intorno”. Con riferimento a quest’ultimo, in particolare, verrà attivato a Corvetto un punto di comunità (PuntoCom), destinato a diventare il principale centro di aggregazione e promozione sociale e culturale del quartiere, nel quale sono previsti progetti di efficienza energetica e di abbattimento delle barriere architettoniche (“design for all”). Complessivamente, Fondazione Snam destinerà al progetto circa 1 milione di euro.

Il quartiere di Corvetto ospita alcuni uffici di Snam ed è vicino alla sede centrale di San Donato Milanese, a testimonianza del legame dell’azienda con i territori nei quali opera.

“Con Fondazione Cariplo – commenta Marco Alverà, vicepresidente della Fondazione e amministratore delegato di Snam –  condividiamo l’obiettivo di voler creare occasioni di sviluppo sostenibile nelle comunità. Attraverso questa iniziativa mettiamo a fattor comune la nostra capacità di fare rete sui territori con l’esperienza consolidata di Fondazione Cariplo nei progetti di utilità sociale. La crescita sostenibile delle imprese nel lungo termine è sempre più legata alla loro capacità di costruire relazioni virtuose con il mondo del sociale e di perseguire il benessere delle comunità creando fiducia e rispetto”.

“Stiamo realizzando due grandi progetti sinergici sulla città di Milano – ha spiegato il presidente di Fondazione Cariplo, Giuseppe Guzzetti – ‘QuBì: Quanto basta’, con 25 milioni di euro, si propone di contrastare la povertà della famiglie dei 21mila bambini che in città non mangiano a sufficienza. ‘La Città Intorno’, con 10 milioni di euro, opera nei quartieri per costruire nuove relazioni, attivare le comunità nelle periferie. Istituzioni, associazioni, persone e aziende si stanno mobilitando in città per dare risposte ai problemi emergenti, in una Milano che proprio perché è in un momento di crescita non vuole lasciare indietro nessuno. Sono molte le aziende e le fondazioni che stanno facendo fronte comune perché hanno compreso l’importanza di queste azioni. Sono felice che anche Fondazione Snam abbia accolto la richiesta di collaborare, su progetti ed iniziative specifiche, concrete e di cui potremo documentare i risultati”.

Share
Share