Oggi è stato presentato, a Roma, il francobollo che commemora il centenario dell’Eparchia di Lungro

Share

Oggi c’è stato, a Roma, un evento importante legato al programma celebrativo del centenario dell’Eparchia di Lungro. Stamattina c’è stata la presentazione del francobollo commemorativo emesso dall’Ufficio Filatelico delle Poste Vaticane, presentato presentato ufficialmente nella Sala Marconi della Radio Vaticana. All’evento sono stati presenti anche il Vescovo dell’Eparchia di Lungro, Monsignor Donato Oliverio e l’ingengere Nicola Barone, presidente di Telecom Italia San Marino. L’Eparchia di Lungro, celebrata da Poste Italiane, fu istituita il 13 febbraio 1919 da Papa Benedetto XV con la Costituzione Apostolica Catholici fideles graeci ritus. Secondo Monsignor Oliverio, l’Eparchia di Lungro è “una realtà assolutamente singolare sia per le Chiese d’Oriente che per quelle d’Occidente” I fedeli dell’Eparchia di Lungro, appartenenti a una storica minoranza linguistica, sono costituiti in 30 parrocchie italo-albanesi di rito bizantino, ubicate in paesi disseminati sul territorio di quattro Diocesi calabresi: Cassano all’Ionio, San Marco Argentano-Scalea, Rossano-Cariati e Cosenza-Bisignano e di altre quattro Diocesi al di fuori della Calabria: Tursi-Lagonegro, Bari-Bitonto, Lecce, Pescara-Penne. Nell’Eparchia si vive e osserva una ininterrotta fedeltà alla tradizione bizantina e al suo ricco patrimonio liturgico. Nelle chiese, si prega e si canta in greco e in albanese, in modo da rammentare ed onorare la memoria degli avi.

Share
Share