L’app più scaricata dai cinesi? Quella che diffonde il pensiero di Xi

Share

Si chiama «Xuexi Qiangguo» ed è la app attualmente in testa alle classifiche di download in Cina. Ha superato anche il popolarissimo WeChat (che ormai sul telefonino hanno praticamente tutti i cinesi e non può crescere all’infinito).

«Xuexi Qiangguo», che si può tradurre «Studiare rafforza la nazione» non è una app qualunque: è una piattaforma che aggrega notizie, articoli di stampa, video clip e documentari. Quasi tutto il materiale è dedicato al Pensiero di Xi Jinping. Filosofia ideologica dunque. Possibile allora che i cinesi all’improvviso corrano a scaricare questa app? Ci sono alcuni «segreti di marketing» dietro il successo strepitoso.

Si guadagnano punti se si leggono gli articoli ogni giorno, li si commentano a dovere e si partecipa a quiz di conoscenza e comprensione sulle politiche del Partito. E poi la app offre anche un servizio di messaggi istantanei, con il supporto tecnico di Alibaba Dingtalk (come si è saputo recentemente, Jack Ma è un compagno tesserato e quindi non poteva fare a meno di dare una mano tecnologica).

La caratteristica del sistema di messaggistica di «Xuexi Qiangguo» è che i testi si cancellano dal video dello smartphone appena letti: la discrezione fa sempre comodo ed è uno dei comandamenti per i membri del Partito. C’è un altro fattore dietro questo successo della nuova app. I quadri del Partito, che sono milioni, sono «caldamente invitati» a usarla e ad accumulare punti ogni giorno, avanzando nel loro percorso di conoscenza del Pensiero di Xi.

A ottobre Hunan Tv, una delle emittenti pubbliche con più audience, ha lanciato uno show a quiz per i millennial. Si intitola «Studiando Xi Jinping nella Nuova Era». Domande ai giovani concorrenti: «Quanti anni ha trascorso Xi nella Brigata Liangjiahe dello Shaanxi?»; «Qual è la formula esatta del giuramento di fedeltà al Partito comunista?». E ancora «Qual è l’obiettivo della diplomazia da grande potenza con caratteristiche cinesi?». Risposta del bravo concorrente: «Sviluppare una nuova partnership globale e promuovere l’edificazione di una comunità del destino condiviso per l’umanità». Risposta esatta, perché sono proprio le parole che ripete incessantemente il Presidente.

Molti effetti speciali, per attirare l’attenzione dei millennial e galvanizzare il loro spirito socialista e marxista. Una nave spaziale macchina del tempo riporta ai tempi di Karl Marx, per illustrare le origini del Pensiero di Xi con caratteristiche cinesi; le domande sono poste da un robot. Niente premi in vile denaro, basta la gloria per essere in linea con la Nuova Era del pensiero di Xi.

Guido Santevecchi, Corriere.it

Share
Share