Il ministero delle infrastrutture ha bocciato il piano industriale di Enav

Share
Vi informiamo di una notizia riguardante Enav, attualmente gestita dall’a. d. Roberta Neri. Il Ministero delle infrastrutture e dei trasporti ha bocciato il Piano industriale della società. Terminato l’incontro con Enav e le associazioni sindacali,  tenutosi ieri al Ministero dei trasporti, Il Ministero ha firmato la garanzia formale a congelare il piano industriale e tutte le attività e le implementazioni legate allo stesso piano. Il governo ha preso un impegno scritto a garanzia del blocco del progetto aziendale contrastato dai sindacati, grazie alla grande adesione allo sciopero dello scorso gennaio ed alla proclamazione di quello di 24 ore per il 15 febbraio 2019 (differito a data da destinarsi). Per i sindacati si tratta di una garanzia da parte delle istituzioni senza precedenti, che rappresenta un grande risultato e pone finalmente le basi di un confronto paritario tra azienda ed organizzazioni sindacali su un tema fondamentale per il futuro di tutti i dipendenti Enav. In conclusione, vi mostriamo un’immagine del verbale dell’accordo, che sancisce il differimento dello sciopero.
*Per vedere l’immagine ingradita, clicca qui

.

.

Share
Share