Europa, ai 18enni italiani piace l’Ue: quasi duemila vincono un viaggio nel continente. Più richieste solo in Germania

Share

Zaino in spalla, una guida e si va. I giovani italiani rispondono in massa all’iniziativa DiscoverEu, che porterà circa 15mila diciottenni da tutto il Continente a viaggiare in treno nell’Unione europea. Sono ben 1.712, infatti, i ragazzi italiani che si sono aggiudicati un biglietto gratuito per un viaggio fra la primavera e l’autunno 2019.

Nonostante il clima di sfiducia che circonda le istituzioni europee, la risposta arrivata dall’Italia è quasi da record: per partecipare all’iniziativa organizzata dalla Ue, che ricorda il più noto Interrail, sono state 9.976 le richieste arrivate a Bruxelles. Solo la Germania, con 14.348 candidature, ha dimostrato più interesse.

Quasi 80mila, di cui il 62% inviate da donne, le candidature totali raccolte in sole due settimane per la seconda edizione dell’iniziativa. I soli requisiti per guadagnarsi un biglietto gratuito erano avere 18 anni al 31 dicembre 2018 (tutti i nati nel 2000 quindi) ed essere cittadino di uno Stato membro Ue.

Ad essere selezionati, nel complesso, sono stati 14.536 giovani europei, poco meno dei 15mila che hanno avuto la possibilità di partecipare alla prima tornata di DiscoverEu e viaggiare nell’estate dello scorso anno. Diventano così quasi 30mila in totale, di cui 3.488 gli italiani, i giovani partecipanti.

I vincitori della seconda edizione, che saranno contattati a breve per organizzarsi, potranno viaggiare, da soli o in gruppi da non più di cinque persone, per un massimo di 30 giorni, tra il 15 aprile e il 31 ottobre 2019. Gli spostamenti avverranno in treno, salvo casi eccezionali in cui saranno scelti altri mezzi di trasporto.

Ilfattoquotidiano.it

Share
Share