Reddito di cittadinanza, accesso a 260.000 invalidi. Di Maio: «Ridotta la platea stranieri»

Share

Un tesoretto di 400 milioni per il reddito di cittadinanza. Che «non perde 400 milioni, anzi c’è un tesoretto di 400 milioni perché – ha spiegato Luigi di Maio a Radio Anch’io – alzando la soglia dei soggiornanti a 10 anni, abbiamo ridotto la platea degli stranieri e ci avanzano questi soldi che ridistribuiremo in pensioni di cittadinanza e di invalidità e nei centri di impiego».

«Sì, i soldi per gli invalidi ci sono – dice –  i 260mila invalidi che percepiscono un trattamento avranno accesso al programma del reddito di cittadinanza senza doversi riqualificare per il lavoro e avranno una pensione a 780 euro se sono da soli, mentre se stanno in un nucleo familiare il nucleo avrà 1300 euro e chi è in famiglia, per esempio la mamma, avrà la possibilità di stargli vicino senza dover cercare un lavoro».

Di Maio ha spiegato ulteriormente che la platea dei beneficiari è stata ridotta per gli stranieri alzando la soglia che fissa il periodo di residenza in Italia per accedere al reddito di cittadinanza a 10 anni.

Intanto slitta il cdm che dovrebbe varare il decreto sul reddito di cittadinanza e quota 100. La riunione del governo per dare il via libera alle misure, a quanto risulta, dovrebbe essere rinviata alla prossima settimana. È invece prevista per oggi la riunione del consiglio dei ministri per il varo di un provvedimento in scadenza.

Ilmessaggero.it

Share
Share