Festa blindata con la Raggi e Veltroni riparte dai libri, Cesare Lanza presenta i segreti delle star

Share

Festa blindatissima, quella all’Hotel de la Ville di via Sistina, con il patron Rocco Forte protagonista assoluto. Non mancava il sindaco di Roma Virginia Raggi, che a detta di molti nell’albergo ha passato una delle più belle serate degli ultimi mesi.

Franceschini toglie i quadri di Capogrossi

Lo staff di Dario Franceschini non credeva ai propri occhi: nelle stanze del dicastero di via del Collegio Romano c’era chi aveva adornato un ufficio con una serie impressionante di capolavori di Giuseppe Capogrossi. Al Mibac però l’aria è cambiata, Alberto Bonisoli non c’è più: i quadri dell’artista romano sono stati tolti dalla stanza burocratica e riportati nelle…

L’ex sindaco di Roma ricomincia dai libri

L’ex sindaco di Roma ricomincia dai libri Parte stamattina presso la Fondazione Foqus, in via Portacarrese a Montecalvario 69, la sesta edizione di Ricomincio dai Libri, la fiera dell’editoria di Napoli a ingresso gratuito. Dopo i 13 mila ingressi dello scorso anno al Mann l’organizzazione riparte dai Quartieri Spagnoli. Una sfida che porterà nel capoluogo partenopeo numerose attività per adulti e bambini e soprattutto autori del calibro di Walter Veltroni, Federico Pace, Antonella Cilento, Nello Trocchia, Vauro Senesi, Ernesto Galli Della Loggia, Geronimo Stilton e tanti altri. Veltroni presenterà il suo libro «Roma. Storie per ritrovare la mia città», dialogando con la giornalista di la Repubblica Conchita Sannino.

Cesare Lanza presenta i segreti delle star

Imperdibile appuntamento, martedì prossimo a Roma: nel Centro Studi Americani, Cesare Lanza presenterà il suo libro «I segreti delle star». Non mancheranno Sandra Milo, Luca Barbareschi, Tosca d’Aquino, Fulvio Lucisano e il responsabile desk media & entertainment Intesa Sanpaolo Nicola Corigliano.

Porno mostre al Palazzo delle Esposizioni

Si intitola «Tecniche d’evasione. Strategie sovversive e derisione del potere nell’avanguardia ungherese degli anni ’60 e ’70», la mostra inaugurata ieri nel Palazzo delle Esposizioni di via Nazionale. Endre Tòt, Judit Kele, Sàndor Pinczehelyi, Bàlint Szombathy, Andràs Baranyay, Tibor Csiky, Katalin Ladik, Làszlò Lakner, Dòra Maurer sono alcuni degli artisti ungheresi le cui opere è possibile vedere i lavori. Oltre 90 tra cui fotografie, collage, sculture, interventi urbani, operazioni concettuali, performance, mail art, poesia visiva, libri di artista testimoniano una protesta e un’avventura, con tecniche di fuga e aggiramento dei poteri anche solo per proclamare la propria diversità di pensiero. E non mancano alcune immagini hard: sarebbe da suggerire l’ingresso solo ai maggiorenni.

Bansky raccoglie i fondi per le ong

A Londra ha avuto luogo una nuova azione di Banksy. Un vecchio negozio di tappezzeria si è trasformato in un bizzarro temporary store dell’artista chiamato «Gross Domestic Product» (ovvero «Prodotto Interno Lordo»). L’ingresso è vietato, ma sarà a breve lanciato un e-commerce per acquistare online gli oggetti esposti: giubbotti antiproiettili, cuscini dei Massive Attack, trofei di caccia con protagonista la mascotte Kellogs e molto altro. Tutto il ricavato verrà utilizzato per acquistare una nuova nave per la ong Open Arms.

Lucia Goracci premiata in Calabria

Il Premio per la Cultura Mediterranea istituito e promosso dalla Fondazione Carical, guidata da Luigi Morrone, oggi pomeriggio nel Teatro Rendano di Cosenza avrà come protagonista della sezione cultura dell’informazione Lucia Goracci, giornalista e documentarista Rai, inviata di guerra in Irak e Siria. La cerimonia, condotta da un’altra giornalista Rai, Laura Chimenti, alternerà momenti di approfondimento a performance artistiche.

Gianfranco Ferroni, Il Tempo