Salvini a Skuola.net: “A 15 anni ho fatto tante autogestioni e scioperi per la Palestina”

Share

Ospite della piattaforma online degli studenti, il capo del Viminale appoggia il ministro Bussetti sulla riduzione dei compiti per le vacanze: “Più ne dai e con meno voglia li fanno”. E sul presepe nelle scuole: “Togliere a bambini queste cose significa aver sbagliato mestiere”

“A 15 anni ho fatto tante autogestioni, ho fatto scioperi per la Palestina e l’Afghanistan”. Così il ministro dell’Interno Matteo Salvini durante la videochat per Skuola.net, la piattaforma online degli studenti italiani, sostenendo che “tutti a 15 anni hanno voglia di esprimersi, basta che non facciano vandalismi, qualche giorno di autogestione non fa male a nessuno”.

Durante l’intervista Salvini ha parlato della possibilità – avanzata dal ministro dell’Istruzione Marco Bussetti – di dare meno compiti agli alunni per le vacanze: “Da genitore sono d’accordo. Più ne dai, con meno voglia li fanno. Io vedo che se a mio figlio gli dai 6 libri da leggere, dice “che palle”. Se gliene dai 2 invece li legge”.

Per il futuro scolastico l’obiettivo è di programmare “33 ore di educazione civica che si inseriscono nella normale programmazione scolastica. Si parlerà di educazione allo sport, all’ambiente, alla conoscenza della Costituzione, dei trattati. Ci saranno insegnanti ad hoc e sono previsti anche investimenti per formare i docenti come ce ne sono sullo sport. Formeremo – ha continuato – 12mila insegnanti di educazione sportiva e investiamo 50 milioni di euro per rinnovare le palestre”. Il vicepresidente del Consiglio assicura che “nei prossimi tre anni ci saranno 40mila insegnanti di sostegno, veramente formati e specializzati, per i bambini disabili”. Per l’edilizia scolastica invece “sono già stati sbloccati 3 miliardi e mezzo di euro e altri 3 miliardi e mezzo sono stati messi a bilancio. A cui vanno aggiunti 35 milioni di euro per la scuola digitale”.

Tra i punti più dibattuti di questi tempi, con occupazioni e manifestazioni, anche la Direttiva scuole sicure: “Abbiamo speso 2 milioni e mezzo di euro – continua il vice presidente del Consiglio – per aiutare centinaia di presidi e sindaci che chiedevano aiuto. Sono stati sequestrati quasi 5 kg di droga nei pressi delle scuole: 4 arresti e 292 illeciti con 2mila persone coinvolte”.

Ultimo tema: le tradizioni natalizie. Secondo quanto riporta un recente sondaggio di Skuola.net infatti solo in 1 classe su 4 è stato fatto sia l’albero che il presepe. Un dato che Salvini ha voluto commentare così: “Non succede niente a far rispettare le tradizioni. Si può integrare e accogliere anche spiegando qual è la mia cultura. Togliere a bambini di 6 anni queste cose significa aver sbagliato mestiere”.

Il Fatto Quotidiano

Share
Share