Acea-Huawei, telecamere smart al Colosseo

Share

Rinnovata l’intesa per la sicurezza dell’area archeologica

Telecamere ‘smart’ monitoreranno un’area del parco archeologico del Colosseo: è una delle applicazioni dell’intesa tecnologica tra Acea e il colosso cinese delle tlc Huawei, siglata nel maggio scorso e rinnovata stamani nel corso di un convegno organizzato da Huawei a Roma. Il progetto pilota che coinvolgerà il Colosseo, con il coordinamento del ministero dei Beni culturali, ha come obiettivo il monitoraggio intelligente di una zona delimitata tramite telecamere tecnologicamente avanzate e ad alta definizione che – spiegano le aziende – garantiranno più sicurezza insieme alla protezione del patrimonio storico-artistico. L’implementazione di queste tecnologie, nelle intenzioni di Acea e Huawei, permetterà in futuro la gestione integrata e ‘smart’ di un territorio ad alta rilevanza turistica. “Il rinnovo della intesa tecnologica ci permetterà di proseguire la roadmap per realizzare i progetti in tema di ‘smart & safe city'”, ha detto Francesco Del Pizzo, direttore delle infrastrutture energetiche di Acea. Per Thomas Miao, Ceo di Huawei Italia, il progetto “andrà a beneficio dei cittadini di Roma e dei turisti che la visitano”. L’intesa, ha aggiunto, “dimostra che per promuovere la digitalizzazione e realizzare le smart city dobbiamo lavorare con tutto l’ecosistema in modo da creare più servizi, più opportunità, più sicurezza per i cittadini e più efficienza per le pubbliche amministrazioni”.

Ansa

Share
Share