Borsa, disgelo Usa-Cina fa volare l’Asia

Share

Miglior seduta da aprile 2016: Tokyo +2,6% e Hong Kong +3,8%

Volano le dopo la telefonata tra il presidente Usa Donald Trump e quello cinese Xi Jinping e le indiscrezioni secondo cui lo stesso Trump avrebbe chiesto ai suoi funzionari di mettere a punto una bozza di accordo commerciale da discutere in occasione del G20 in Argentina.
Tokyo ha chiuso in rialzo del 2,56%, Seul del 3,53% Shanghai del 2,7%, Shenzhen del 3,43% e Hong Kong, a scambi ancora in corso, avanza del 3,8%, in quella che è la miglior seduta per i listini dell’area dall’aprile del 2016. Ma i segnali di disgelo fanno correre anche i future sull’Europa e su Wall Street riportando gli investitori, dopo un mese di ottobre disastroso per i mercati azionari, ad orientarsi verso asset rischiosi vendendo ‘safe haven’ come lo yen, in calo su tutte le valute, e i Treasury americani, i cui rendimenti salgono di 4 punti base.
“I commenti positivi del presidente Trump sulle tensioni tra Usa e Cina stanno facendo sorridere i mercati nel breve termine”, ha detto Tai Hui di Jp Morgan.

Ansa

Share
Share