Zucche, l’export italiano fa +19%

Share

Coldiretti: l’agricoltura italiana trae beneficio da Halloween

Anche se Halloween non è una festa italiana, la nostra agricoltura ne beneficia abbondantemente: in vista dell’evento le esportazioni di zucche Made in Italy nel 2018 fanno hanno registrato un record storico: + 19% in quantità. È quanto emerge da una analisi della Coldiretti su dati Istat relativi ai primi sette mesi dell’anno. Invece la produzione nazionale quest’anno dovrebbe calare un po’ a causa del maltempo, fermandosi poco al di sotto dei 40 milioni di chili. Complessivamente in Italia sono circa 2000 gli ettari coltivati a zucca, divisi soprattutto tra Lombardia (con circa il 25% della superficie nazionale), Emilia Romagna e Veneto, seguite da Campania, Lazio, Liguria, Sicilia e Toscana.

In questo modo, dice ancora la Coldiretti, «è possibile garantirsi l’italianità del prodotto, visto che la legge impone oggi di indicare l’origine sulle zucche fresche intere, ma non su quelle tagliate, né su quelle trasformate, né sui classici semi di zucca. Così aumenta il rischio di portare a tavola zucche provenienti da paesi dove non vigono le stesse regole sull’uso di pesticidi, come nel caso dell’Egitto e della Tunisia, tra i principali esportatori in Italia assieme al Portogallo».

La Stampa

 

Share
Share